sabato 16 luglio 2016

RIMEDI NATURALI - SCIENZA - MEMORIA DELL' ACQUA

WATER  FOR UNITY A cura di Rodolfo Carone e Francesca Tuzzi 


Rodolfo Carone e  Francesca Tuzzi sono Master Reiki in diversi approcci, tra cui il Gendai (appreso direttamente in Giappone dal suo fondatore, Hiroshi Doi), il Komyo (appreso direttamente dal fondatore, Hyakuten Inamoto), l'approccio occidentale (lignaggio Takata), Avanzato. Sono inoltre insegnanti e operatori shiatsu, praticanti della tecnica craniosacrale, riconnettiva, mana lomi, insegnanti di tecniche taoiste e di sciamanesimo Huna. 



"Water For Unity" (Edizioni Amrita  www.edizioni-amrita.com )  è un libro-contenitore che accoglie le intenzioni, le parole, i canti, le danze e le benedizioni, le preghiere, le meditazioni e le cerimonie dedicate all'acqua come ideale simbolo di UNITA' E RISPETTO verso la vita in tutte le sue molteplici espressioni. Prestare attenzione all'acqua significa prestare attenzione alla vita. 
"Water For Unity" è  una vera opera poiché comprende personalità prestigiose ciascuna nel suo settore. Vandana Shiva è l'alfiere di una cultura planetaria consapevole; Masaru Emoto è il pioniere degli studi scientifici sulla memoria dell'acqua; Roger Nelson, Lynne McTaggart e Konstantin Korotkov sono gli artefici dei più eclatanti esperimenti sulla plasmabilità della sua struttura molecolare, Sergio Magana, Serge Kahili King, Sobonfu Somé e altri illustri rappresentanti di culture antichissime. 

Portare attenzione alla vita significa iniziare una storia d'amore con la propria esistenza. Non siamo i primi a portare avanti queste ipotesi e a pensare all'acqua in questi termini: da anni il dott. Emoto con il suo bellissimo lavoro porta avanti questo messaggio, e molte altre iniziative simili si sono svolte negli anni passati e vengono organizzate tuttora. 

L'Umanità è una, ma soffre di sindrome da personalità multiple. Recuperando la consapevolezza del fatto che siamo tutti interconnessi, tra noi e con tutto ciò che ci circonda, allora certo potremo cambiare assieme il sogno attuale di questo pianeta (fatto di disuguaglianze, divisione, sofferenza, ingiustizia sociale, fame e guerre) in un sogno nuovo, di pace e armonia, al di là di ogni possibile immaginazione. 
Il nostro corpo è un esempio perfetto di comunità globale. 
Ognuno di noi si considera una singola entità, dimenticando forse che siamo composti da miliardi di cellule, ognuna di esse con la sua vita individuale. Ogni singola cellula infatti potrebbe essere paragonata ad un essere umano in miniatura, con il suo "sistema nervoso", il suo"sistema riproduttivo", il suo "sistema di eliminazione" e così via.  Di fatto siamo un consorzio di tante vite che ci compongono: ci pensiamo come un "noi", ma  questo noi è composto da miliardi di vite differenti, la somma di tutte e quel qualcosa in più, quel che definiamo un essere umano: ciò che tutte assieme creano è qualcosa che va al di là delle singole capacità di ognuna. 
Ciò che definisco "me stesso" è una forma in cui tante vite si combinano tra loro, nascono e muoiono: una forma attraversata dalla vita. Esattamente come l'umanità. Un'unità attraversata da tutte le nostre vite. Noi siamo cellule di questa unità e, come accade nel corpo umano, quando le cellule dimenticano di essere connesse le une alle altre, quando perdono la comunicazione armoniosa tra esse e con l'unità, si viene a creare ciò che chiamiamo "tumore", o in generale una malattia. 

La comunicazione è guarigione. La comunicazione guarisce dalla divisione. Le differenza tra di noi sono una ricchezza da valorizzare. Non dobbiamo necessariamente fonderci in un'unica idea, un unico credo, un unico sistema o tradizione, ma fare appello a ciò che già ci accomuna tutti, entrare in comunicazione con noi stessi, con gli altri e con la vita. Ognuno nella sua splendida diversità, con la coscienza di far parte di questa unità chiamata umanità. 

Carlos Barrios in un'intervista ha detto: "Viviamo in un mondo di polarità: giorno e notte, uomo e donna, positivo e negativo. Luce e oscurità hanno bisogno l'una dell'altra, rappresentano un equilibrio. In questo periodo specifico il lato oscuro è assai forte, e i suoi rappresentanti mantengono saldamente la propria visione, priorità e gerarchia. Sviluppatevi secondo la vostra tradizione e date ascolto al cuore, ma ricordate di rispettare e diversità e di perseguire l'unità". 

Quando le persone condividono assieme un intento comune, entrano in risonanza tra di loro: le onde cerebrali si sintonizzano, così pure le frequenze del cuore, come accade negli sport di squadra dove il movimento sincronico è importantissimo. 
Condividere un intento ci fa ritrovare il senso di affinità reciproca e di appartenenza a qualcosa di più grande, a sentirci a casa, parte di un'unica grande famiglia. Si viene così a creare un campo di coscienza collettivo, capace di connetterci al di là delle nostre distanze fisiche, mentali ed emozionali. Quanto più saremo capaci di diventare consapevoli di questo legame, tanto più evolveremo come umanità. 

L'acqua è l'elemento che meglio di tutti rappresenta la vita, essa abbraccia tutti i continenti, costituisce la maggior parte dei nostri corpi ed è presente ovunque attorno a noi; ed è da sempre considerata sacra per moltissimi popoli e tradizioni, basti pensare a tutte le cerimonie dedicate ad essa o anche solo al rito del battesimo nel cristianesimo. 

Guardando alla situazione odierna, sembra che le persone che hanno in mano il potere stiano indirizzando tutte le proprie energie verso la distruzione globale. 
Come possiamo sciogliere il ghiaccio nel cuore dell'uomo? 
Quello che si è perso è la vera e propria bellezza degli insegnamenti di Cristo. Quindi è il momento di "risvegliarci" e creare un equilibrio: il rispetto e l'amore per l'acqua che le si deve in quanto così preziosa. Il tutto in conseguenza del fatto che abbiamo perso il nostro spirito originario.  
"Sciogliete il ghiaccio nei vostri cuori, perché finché non imparate a sciogliere il ghiaccio nei vostri cuori, il mondo non cambierà".  (Angaangaq Angakkorsuaq )  

Tutti gli esseri che vivono su questo pianeta sanno quanto sia essenziale l'acqua, poiché l'acqua è vita e senz'acqua non c'è vita. Il nostro sistema ha bisogno di acqua per funzionare bene e riuscire a liberarsi dalle tossine fin nel profondo. Sobonfu Somé 

L'armonia interiore crea l'armonia esteriore. Il vero obiettivo è imparare a modificare i nostri pensieri, atteggiamenti e sistemi di credenze. Occorre gestire "l'alchimia dell'anima" per poter veramente cambiare il nostro "ambiente interiore", dal momento che il nostro stato interiore è il riflesso dal mondo esterno. Sandra Ingerman 

La chiave sta nel riconoscere l'unità, sentirsi uniti è la base di ogni azione che si manifesta in tutta la sua potenza. Chi agisce da solo, agisce nella limitazione e nella scarsità. Chi agisce in unione con qualche forza visibile ed invisibile, agisce nell'abbondanza, nella serenità e porta a termine cose apparentemente impossibili. Anna A. 





















Nessun commento:

Posta un commento