mercoledì 7 febbraio 2018

ROMANZO - SAGGIO

IL PARADISO CHE VORREI di Pier Giorgio Lelli 


Pier Giorgio Lelli già dirigente tecnico di numerosi enti locali, ha sviluppato una specifica esperienza nell'area della sicurezza urbana come dirigente del Servizio Tecnico del Settore Sicurezza Urbana nel Comune di Bologna dal 2000 al 2003. Nel 2002 è stato premiato dal Ministro della Funzione Pubblica Franco Frattini per il progetto innovativo "Lo Sportello Sicurezza Intelligente". Oltre a "Il Paradiso che vorrei" ha scritto "Le città sicure" sempre con Aracne Edizioni. 

"Il Paradiso che vorrei" (Aracne Edizioni) è un romanzo scorrevole e ben scritto che mostra l'amore di Dio verso tutti i suoi figli, senza limiti e senza riserve, un amore incondizionato che ogni essere umano dovrebbe imitare e condividerlo. 

"L'idea di scrivere questo saggio sul Paradiso nasce dal desiderio di prefigurare la vita futura di tutti gli uomini, credenti e non credenti, per arricchire questa nostra faticosa vita quotidiana con la speranza di un'eternità di luce e di gioia universale. La connotazione fantastica di tutte le descrizioni dell'Aldilà si radica sui pochi riferimenti biblici e trova una parziale, ma verosimile, conferme nelle numerose testimonianze di chi ha in qualche modo potuto comunicare con gli spiriti dei defunti.  (Pier Giorgio Lelli)

Il Paradiso non ha confini, ma si estende a tutto l'Universo e la vita eterna è un viaggio senza fine guidato da Dio attraverso l'Universo: in questo universo esistono infiniti pianeti, stelle, costellazioni e galassie e tra questi rientra anche il sistema solare di cui fa parte la terra. 
La gioia eterna è qualcosa di simile al piacere umano del viaggiare per conoscere posti nuovi, ma è un piacere infinitamente più grande, perché consiste in un viaggio eterno con Dio e verso Dio, che, sempre presente in noi e accanto a noi, ci guida e ci accompagna, attraverso l'infinito, verso l'infinito. 

La Legge di Dio rinfranca l'anima mia,
la testimonianza del Signore è verace.
Gioisce il cuore ai suoi giusti precetti 
che danno la luce agli occhi. 

Scompaia dal cuore ogni affanno,
l'amore vinca ogni tenebra.
Beato chi porta l'amore e la pace:
sarà chiamato figlio di Dio. 

Il mondo attende la luce del Tuo volto,
rischiara i cuori di chi ti cerca,
di chi è in cammino incontro a Te.

In Paradiso la creazione continua ininterrottamente e non cesserà mai: nell'Universo nascono continuamente nuovi mondi, mentre altri terminano la loro vita e noi impariamo a conoscere dimensioni sempre nuove dell'Amore Divino che si manifesta nel creato e questa è la caratteristica della vita Eterna: sempre più meravigliosa! Anna A.