lunedì 30 luglio 2018

MAESTRI SPIRITUALI - CRESCITA SPIRITUALE

IL VOLO DELL'AQUILA di  Jiddu Krishnamurti 
Discorsi a Londra, Amsterdam, Parigi e Saanen 

Jiddu Krishnamurti nacque in India (1895) e morì in California nella sua casa di Ojai (1986). Era considerato da molti cme un grande Maestro, un individuo straordinario. Krishnamurti intrattenne numerose conversazioni con l'eminente fisico David Bohm e con studiosi buddisti e gesuiti. Non si è mai schierato con nessuna scuola di pensiero, preferendo concentrarsi sulla condizione di essere umano nella sua globalità. Il Dalai Lama lo ha definito uno dei più grandi pensatori dell'epoca moderna e Anne Morrow Lindbergh ha detto: "...leggerlo o ascoltarlo è come affrontare se stessi e il mondo in maniera straordinariamente nuova". 

In questo libro "Il Volo dell'Aquila"(Edizioni Il Punto d'Incontro) Krishnamurti ci invita ad abbandonare ogni condanna, valutazione, deduzione giudizio o interpretazione di qualsiasi impulso quando osserviamo noi stessi e il mondo esterno. 

Viviamo in un'epoca che richiede un cambiamento di mentalità, un cambiamento che insegni nuovi modi di vivere e di lavorare insieme. In un certo senso, l'invito più urgente che fa l'autore in "Il Volo dell'Aquila" è semplicemente quello di usare (ciò che lui vede) una capacità intrinseca dell'intelligenza umana. 

Bisogna scoprire il senso della vita non attribuendole semplicemente un significato intellettuale, ma chiedendoci cosa significa davvero vivere. Molte persone non vivono completamente la propria vita poiché rimangono intrappolati nel labirinto della paura, delle incertezze e delle false illusioni e valori. 

Il pensiero è responsabile della paura quando ha sperimentato il dolore, oppure si ha paura quando si deve affrontare una nuova situazione o qualcosa di diverso...( spesso l'ignoto fa paura). 
Penso sia molto importante stabilire una comunicazione unificata alla mente e al cuore, il pensiero non deve bloccare le azioni, ma incoraggiarle.   
Per osservare con chiarezza e focalizzare la propria realtà, la mente deve essere libera da qualsiasi condizionamento, cominciando a "ripulire" la propria percezione, lavorando su se stessi per modellare la propria anima conquistando il benessere e la  libertà dei propri pensieri (spesso negativi e distruttivi).  

Trasformare i pensieri negativi può essere molto difficile, poiché richiede molta pazienza e attenzione. 
Spesso ci chiediamo... ma la mente conscia, con le sue esigenze e asserzioni positive, può guardare nei livelli più profondi del suo essere? Non so se avete provato a farlo, ma se siete stati sufficientemente insistenti e seri, forse avete scovato per conto vostro il grande contenuto del passato, l'eredità genetica, le imposizioni religiose, le divisioni: tutte queste cose sono nascoste là. 
Per cambiare, per provocare una trasformazione, una rivoluzione nella psiche, bisogna analizzare le paure, lasciar andare il passato e vivere con amore e gratitudine il presente poichè siamo e viviamo sempre nel presente. L'energia sarà positiva e pura se si concentra la propria vita sull'amore universale quotidiano. Il passato ormai non c'è più...e quindi non conta più...
E' quest'energia che mantiene la mente pulita e il cuore aperto senza controindicazioni e malesseri interiori. Quando avete questa incredibile capacità di osservare chiaramente tutto il vissuto, e "oltrepassarlo", allora il passato cesserà di esistere. 

Per guardare in profondità ci deve essere non soltanto la libertà ma anche la disciplina necessaria per farlo. Libertà e disciplina vanno di pari passo (ossia non è che per essere liberi si debba prima essere disciplinati). La parola "disciplina" non nel senso comunemente accettato di conformare, imitare, reprimere, seguire un modello, ma in quello offerto dalla sua etimologia, che è "apprendere". Apprendimento e libertà vanno insieme perché la libertà porta con sé la sua disciplina, che non è quella imposta dalla mente per raggiungere un certo risultato. Queste due cose, la libertà e l'atto di apprendere, sono essenziali. Non si può imparare a conoscersi se non si è liberi, liberi di osservare non secondo i modelli, delle formule o dei concetti, ma di osservarsi per quello che si è davvero. 

Quando sentiamo una connessione piena d'amore con il mondo saremo finalmente liberi di "volare" come le aquile...: L'anima si libererà dalle compulsioni dell'ego e dell'attrazione dei sensi e illuminerà la propria coscienza, solo in questo modo il buio svanirà, come se non fosse mai esistito! 
Anna A.








































mercoledì 18 luglio 2018

SALUTE E BENESSERE - MEDICINA ALTERNATIVA

I RIMEDI FLOREALI ITALIANI di Mara Granzotto
33 nuove essenze terapeutiche da preparare in casa


Mara Granzotto nasce a Montebelluna, in provincia di Treviso. Da sempre interessata alla bellezza, compie i primi studi in ambito artistico. Diviene maestra d'arte applicata e si diploma successivamente in grafica pubblicitaria. Prosegue la sua formazione a Torino, nel settore della fotografia. Per vent'anni si dedica all'arte, operando sia come critico e curatore presso la Fondazione Italiana di Fotografia di Torino, sia come insegnante di educazione all'immagine e storia della fotografia. Nel 2006 a seguito di una rara malattia visiva, scopre l'importanza della salute e della bellezza interiore. Inizia così la formazione in ambito olistico e incontra nel suo percorso del Maestri eccezionali e di rara umiltà, che la introducono alla conoscenza della kinesiologia tradizionale ed emozionale, floriterapia, medicina tradizionale cinese, riflessologia plantare e auricolare, tantra e discipline energetiche quali Reiki, Pranic Healing e Qigong. Attualmente è operatrice olistica e conduce ricerche e progetti nel campo del benessere fisico e della bellezza spirituale. 

Questo libro "I Rimedi Floreali Italiani" (Edizioni Il Punto D'Incontro) non intende certo sostituire o sovrapporsi al magnifico e straordinario lavoro fatto dallo scopritore della floriterapia, il dott. Edward Bach, e alle molte pubblicazioni che permettono lo studio e l'utilizzo della terapia dei fiori inglesi. Nasce invece dalla volontà di diffondere ulteriormente le potenzialità armonizzanti e riequilibratrici dei rimedi vibrazionali, suggerendo però una nuova modalità atta a proteggere e rispettare totalmente la flora utilizzata per la produzione. Il tutto quindi viene eseguito nel totale rispetto della vita. 

"Sono onorato di poter scrivere questa prefazione al libro di Mara. Quando mi ha parlato dei suoi fiori, ho sentito subito gioia nel mio cuore. Il suo lavoro è stato impresso in questo volume, è una ricerca che dura da molti anni e che prende oggi la via del pubblico per il solo fatto che ritiene di aver messo insieme la maggior parte dei tasselli della sua idea. 
Sono certo che sarà un ottimo "testo-guida" alla floriterapia italiana, utile ai terapeuti ma anche a chi vuole essere un aiuto a se stesso e ai suoi cari". (Dott. Fausto Nocelli D.O.) 
Questo libro è così strutturato: ci sono le fotografie dei vari fiori con riferimenti ai sintomi, rimedi, corrispondenze e meridiani. 
Ogni fiore è rappresentato sia dalla parola chiave, l'archetipo e gli stati d'animo corrispettivi di Bach. Eccone alcuni esempi: 



*ARNICA* "Sono una bomba di luce. Ti porto a vedere positivo e allevio dal tuo petto l'ansia e le tensioni. Ti permetto di vedere lontano e dono a te la capacità di liberarti dalle costrizioni".
Parola chiave: SERENITA': sanare, sollievo, liberazione, vedere la luce fuori dal tunnel, spensieratezza, sorriso, amore. 
Archetipo: Lo stressato - Trasformazione: Aumenta la tolleranza verso sé e gli altri. Meridiani: Stomaco, Maestro del Cuore, Cuore, Fegato. Corrispettivi di Bach: Chicory, Impatiens, Gentian, Rock Water. Sintomi: Egocentrismo, autoritarismo, prepotenza, narcisismo, permalosità, irritazione, intolleranza, scetticismo, inflessibilità con sé stessi, stress. 

*Orchidea Latifolia*: "Agisco in tempi lunghi, ma con grande determinazione porto al raggiungimento del tuo stato di benessere". Parola chiave: Beneficio e bontà. Archetipo: il depresso - Trasformazione: Rinnovamento profondo. Meridiani: Cuore, Polmone, Fegato, Rene. Corrispettivi di Bach: Gentian, Mustard, Wild Rose.


*Genzianella*: "Io vi dono una visione colorata del mondo. Appoggio l'individualità e il rispetto per se stessi. Coloro la vita, affinché vi possiate immergere nell'abbandono del vostro essere". 
Parola chiave: Semplicità. La forza e la bellezza della semplicità, l'essenza, il coraggio, la vitalità, una luce nel buio, concentrarsi, rincuorare, pace. Archetipo: la vittima.
Trasformazione: Si ritrova la gioia di vivere. Meridiani: Cuore, Fegato, Vescica Biliare. Corrispettivi di Bach: Gentian, Hornbeam. Sintomi: Depressione, dubbio, malinconia, stress, amarezza stanchezza mentale. 


*Stella Alpina*: "Io guarisco il cuore, donando affetto e calore. Tranquillizzo così anche tutto l'addome. Vi lascio percepire un infinito amore e una culla di fiori caldi". Parola chiave: Protezione. 
Purezza, liberazione, sollievo. Archetipo: Il pauroso. Trasformazione: Apertura del cuore e appagamento del contatto con gli altri. 
Meridiani: Cuore, Polmone, Rene, Vaso Governatore, Vaso Concezione. Corrispettivi di Bach: Aspen, Sweet Chestnut. Sintomi: Angoscia immotivata, attacchi di panico, rigidità, solitudine profonda. 


La floriterapia si occupa del benessere psicologico ed emozionale come fulcro per il raggiungimento o il mantenimento della salute fisica. La realizzazione dell'armonia tra corpo spirito e anima assicura il sollievo e la guarigione, però non bisogna confondere la floriterapia con la psicoterapia. 
Anna A. 

"Per abbattere l'ignoranza, non dobbiamo temere di fare delle esperienze ma, con la mente sveglia e con le orecchie e gli occhi ben aperti, dovremmo assimilare ogni minima particella di conoscenza che possiamo ottenere. Dovremmo sempre essere pronti ad ampliare la nostra mente e a respingere vecchie idee, per quanto profondamente radicate possano essere, se una più vasta esperienza ci rivelerà una verità più certa....
E... rendiamo sempre grazie a DIO che, nel Suo Amore per noi, ha posto le erbe nei campi per la nostra guarigione". Edward Bach 































martedì 17 luglio 2018

TEOLOGIA - RELIGIONE - CRESCITA SPIRITUALE

IL SEGRETO DELL'ASCOLTO di Francesco Peyron
Accogliere la Parola nella Vita 


Francesco Peyron dopo la laurea in Giurisprudenza è entrato nell'Istituto Missionari della Consolata. Trascorso un breve periodo a Londra come viceparroco, ha vissuto sette anni nelle missioni del Kenya. Richiamato in Italia, è stato maestro dei novizi e successivamente parroco a Torino. Nel 1994 è stato inviato alla Certosa di Pesio (CN) per istituirvi una casa di spiritualità missionaria che ha diretto fino al 2017. 

"Il Segreto dell'Ascolto" (Edizioni Effatà) è una proposta di partecipazione verso la scoperta della propria anima, una vita più densa e significativa che  completa la propria esistenza verso una nuova realtà, più ricca di Luce, Amore e Bontà. E' la proposta di questo libro, proprio oggi in un mondo che si ripiega nell'egoismo, che si chiude nel pessimismo e nel vuoto esistenziale. Una vera preghiera del cuore che ti apre agli altri, per entrare in sintonia autentica e scoprire Dio. Nel salmo 147 si dice che Dio "conta il numero delle stelle e chiama ciascuna per nome". 
Il punto fondamentale è l'essere convinti che siamo "abitati" da Dio, che è importante rientrare in noi stessi per incontrarlo, per valorizzare questo dono dandogli spazio, nell'ASCOLTO della Sua Parola, lasciandolo vivere dentro di noi. 
Un altro punto fondamentale è credere che lo Spirito guarisce concretamente e crea una situazione nuova dentro ognuno di noi; perciò è necessario  focalizzare bene la propria realtà e perseverare  nel cammino di apertura allo Spirito e quindi alla verità. Sappiamo per certo che è un cammino fondato sul dato biblico della morte e resurrezione di Gesù e non su una mera fantasia poetica. 
Scegliamo il cielo aperto, se vogliamo camminare nella luce e la purezza della nostra anima, solo così diventeremo  scie autentiche di luce e gioia anche per gli altri. Bisogna saper interpretare la "giusta luce" e seguire le intuizioni ed ispirazioni buone, se queste non vengono seguite non servono a nulla e sono sterili. Un'intuizione buona che non viene messa in pratica è una luce che si spegne, è una perla preziosa che non viene valorizzata. 

E' necessario fermarsi ogni tanto per vedere la scaletta di valori che seguiamo nelle scelte, capire cosa ci interessa di più, cosa, cioè, ci sta veramente a cuore, a cosa puntiamo nella vita. Così potremo attuare un ri-inquadramento del nostro cammino cristiano e del nostro essere cristiani, fino a giungere al suo compimento: anime pure che vivono di luce e gioia con riflessi d'amore autentico. Solo così si arriva a realizzare questa centralità di Dio nel cuore e nella vita che è l'optimum per il cristiano. 

L'ascolto non viene apprezzato nella stessa misura come abilità da sviluppare. Eppure è la componente più essenziale di una comunicazione efficace, dello sviluppo delle relazioni sul piano personale e professionale. 


La più grande verità è che tutti siamo interconnessi a livello di frequenze...Una vita vissuta con queste frequenze non perderà mai il valore dell'amore, della gioia e tutte le cose belle donate da Dio. 
Anna A. 


La chiave per un buon ascolto non è la tecnica, è il desiderio. Fino a quando non vogliamo davvero capire l'altra persona, non potremo mai ascoltare bene. (Steve Goodier) 

Chi sa ascoltare non soltanto è simpatico a tutti, ma dopo un po' finisce con l'imparare qualcosa.  Wilson Mizner




lunedì 9 luglio 2018

PSICOLOGIA - SVILUPPO PERSONALE

MIGLIORA LA TUA VITA CON INTELLIGENZA EMOTIVA di Christine Wilding 
Impara come gestire le emozioni 


Christine Wilding è una psicoterapeuta e ha scritto numerosi e importanti libri di crescita personale. E' professionista certificata nel campo delle risorse umane (membro del Chartered Institute of Personnel and Development). Ha lavorato per diversi anni nel privato, presso il Cygnet Hospital a Sevenoaks, nel Kent, come terapeuta cognitivo-comportamentale, trattando pazienti sia in day hospital sia in lunga degenza. Ha lavorato anche per diversi anni per il Crown Prosecution Service, affiancando avvocati e pubblici ministeri. 

"Migliora la tua Vita con Intelligenza Emotiva"  Edizioni Unicomunicazione è un'ottima dimostrazione di come l'intelligenza emotiva sia in grado di portare concreti vantaggi nella vita di ognuno di noi: sul lavoro; nel rapporto intimo con il partner; in quello speciale con i figli. 

L'intelligenza emotiva è un insieme di abilità che ognuno può coltivare e rafforzare, lavorando su di sé con determinazione e pazienza, nella consapevolezza di quanto possa essere faticoso (e pericoloso) vivere senza essersi presi cura del proprio mondo emotivo. Alessio Roberti 

Ci sono diversi modi per attuare cambiamenti nelle nostre menti e nelle nostre vite. Per identificare e gestire le nostre emozioni abbiamo a disposizione tutta una gamma di opzioni positive con cui lavorare. Possiamo sviluppare le nostre abilità di pensiero (ristrutturazione cognitiva), possiamo modificare ciò che facciamo e il modo in cui reagiamo, possiamo imparare nuove abilità di vita e nuovi valori. Questo libro tratterà tutti questi aspetti dello sviluppo della tua IE fino ad avere un impatto di cambiamento positivo sulla tua vita. 
La prima parte introduce il lettore all'idea di intelligenza emotiva, definendola con precisione e spiegando come si possa cominciare ad acquisirla. 
Sviluppare la tua IE ti metterà in grado di compiere scelte e influenzare i risultati che ottieni in tutte le aree della tua vita in cui decidi di applicare queste abilità. Le emozioni non sono eventi casuali: hanno delle cause di fondo. Una volta imparato a conoscerle, possiamo utilizzare le nostre emozioni per comprendere meglio cosa accade (o cosa sta per accadere) attorno a noi. 
Recenti ricerche condotte presso l'Università della California suggeriscono che mantenere un buon equilibrio è fondamentale per evitare problemi mentali anche molto seri nel corso della vita. I risultati delle ricerche mostrano che a lungo termine le reazioni negative anche alle più piccole esperienze emotive quotidiane possono avere un impatto sul benessere psicologico. Imparare a diventare emotivamente intelligente oggi ti sarà quindi utile negli anni a venire. 

Nella seconda parte imparerai come capire e migliorare le tue relazioni con te stesso e come puoi meglio gestire i tuoi pensieri, le tue emozioni e i tuoi comportamenti: le tue relazioni intrapersonali. 
La terza parte si concentrerà sulle tue relazioni interpersonali. Questa parte del libro ti aiuta a sviluppare le abilità per trovarti bene con gli altri e per sviluppare "coscienza dell'altro": la capacità di notare e capire ciò che ti succede intorno, agendo poi sulla base di ciò che osservi in modo emotivamente intelligente. Tutte le qualità e le competenze che consideriamo in questa parte del volume ti aiuteranno a sviluppare coscienza dell'altro. 

Se vogliamo essere emotivamente intelligenti, è fondamentale agire con integrità in tutte le circostanze. Avere integrità è una questione di: chiarezza riguardo ai propri valori; apertura riguardo ai valori propri e altrui; comportarsi in un modo che rispecchi l'importanza che hanno i propri valori per se  stessi. 

La vita familiare è la nostra prima scuola per l'apprendimento emotivo, crescere i figli emotivamente intelligenti è di importanza fondamentale. Il primo passo per coltivare IE nei tuoi figli consiste nel cambiare radicalmente il modo in cui vedi il ruolo di genitore. Molti genitori intendono il proprio ruolo come volto a cercare di formare i propri figli secondo i propri ideali preconcetti. Non solo questo può rivelarsi inefficace, ma può addirittura aumentare nei figli un desiderio di ribellione quando scoprono di vedere le cose in modo alquanto diverso dal tuo. I genitori che si interessano alle emozioni dei figli sono come allenatori. Una delle cose più importanti che puoi insegnare a tuo figlio è il rispetto. Il modo migliore per insegnare il rispetto è rispettare a nostra volta gli altri. 

La cosa più importante è identificare metodi con alta probabilità di successo per te, e farne parte integrante della tua strategia personale per coltivare la tua resilienza. In altre parole, la resilienza va di pari passo con la IE. Sviluppando l'una si sviluppa anche l'altra. La resilienza aiuta la fiducia in te stesso e la gestione delle tue emozioni.  Anna A.  

La responsabilità non è solo dei leader dei paesi o delle persone che sono state elette o messe in una posizione a svolgere un determinato compito. La responsabilità è di ciascuno di noi individualmente. La pace, ad esempio, ha inizio a partire da ciascuno di noi: Se abbiamo pace interiore, saremo in pace con coloro che ci circondano. 
Dalai Lama 









mercoledì 4 luglio 2018

SPIRITUALITA' - CRESCITA SPIRITUALE

IL MAESTRO NEL CUORE di Andrea Zurlini 
Evolvere nella Luce e nell'Amore dell'Anima

 Andrea Zurlini  filosofo, ha ricominciato la sua formazione spirituale a vent'anni utilizzando nobili strumenti quali Cronogenetica, Costellazioni Familiari, Sciamanesimo, Reiki, Astrologia Evolutiva, Alchimia Trasformativa. Attualmente insegna, scrive e diffonde i suoi video con l'obiettivo di promuovere i valori della Scienza Spirituale. E' autore di "Alchimisti della Nuova Generazione", "Evolvere nella gioia"( Anima 2014) ; e, insieme alla sua compagna Federica Ronchi ha scritto: " Riti quotidiani di Risveglio. Seminare Luce ogni giorno" (Spazio Interiore)

Le parole di questo libro" Il Maestro nel Cuore" sono come "balsamo di bellezza e saggezza", esse sono in grado di generare frequenti "salti di coscienza"... Abbiatene cura, usatele con Metodo, coglietene l'Ispirazione. Con gioia e spirito di servizio, diffondetene il Messaggio.

Nel dar vita a questo libro magico (poiché non vi è esperienza che renda più magica la vita di quella che conduce a un rapporto intimo con l'Anima) le sensazioni che provo possono essere descritte solo poeticamente. A tal proposito trovo idonee le parole di Salvatore Quasimodo quando scrisse: " Ho tutta l'Anima incrinata di brividi di stelle". 
Il mio intento è quello di trasmettere il mio "fuoco ardente" interiore sperando di illuminare il cuore di ogni lettore...citando direttamente Maria Teresa di Calcutta: " Sono come una piccola matita nelle mani di Dio, nient'altro". E' Lui che pensa. E' Lui che scrive... 
Certi insegnamenti, così come alcune verità espresse in questo libro, sono parole di Saggezza Spirituale pura e coerente. La verità che esprime Amore e Saggezza è un 'Eco nel Cuore. Cercate quella vibrazione interiore. 

L'uomo è ansioso di risolvere tutti i suoi problemi attraverso nuove scoperte tecnologiche. Eppure, senza la qualità dell'amore, ogni scoperta e comodità in più finisce per impoverirlo spiritualmente. Occorre un cambio di paradigma. Dovete investire nella capacità di comprensione che la malattia è un messaggio dell'Anima sincronico, che abbraccia più vite contemporaneamente e vi dà l'occasione di guarire davvero. Dovete unire le forze per costruire oasi e colonie di pace, dove regnano la collaborazione, la creatività, l'amore, la bellezza, la gioia di vivere. 
Non bisogna confondere la sacralità con la religiosità. La sacralità è l'arte di fare sacre tutte le cose, a partire dal rito del "vostro caffè" (o tè, o estratto di frutta ecc. in base al vostro stile di vita) mattutino, il risveglio dal letto, il rapporto con il partner, i pensieri che fate e le parole che dite per dare vita a un nuovo giorno. Vi hanno convinti, nel corso degli ultimi secoli, che la spiritualità è scissa e separata dalla materia; che le due realtà sono inconciliabili. Vi hanno detto che lo Spirito è realizzabile solo privandosi della materia. Invece è proprio nella quotidianità che avete il "Tempio" più adeguato e più consono per mettere in atto e in pratica la magia e il potere che giacciono silenti nel vostro Cuore in attesa di essere risvegliati. 

L'Anima è il vostro Maestro Interiore, Egli farà da guida (una volta che avete risvegliato la coscienza e stabilito il contatto) lungo le tappe necessarie per condurvi alla liberazione totale del sé inferiore. 
Il Sé inferiore (personalità) deve essere considerato un indispensabile veicolo per l'espressione dell'Anima e non un nemico da combattere! Il Sé inferiore è un'entità che può essere "ri-formata" e raffinata, in maniera che possa infine rispondere al livello vibratorio del ritmo dell'Anima e dello scopo di vita. 
Questo equilibrio e questa sintonizzazione rappresentano un processo importantissimo, che è al centro del Sentiero Spirituale di ogni aspirante. La personalità, nel suo più alto fine, è uno strumento al servizio della propria fonte creativa. 

Quando davvero siete in contatto con l'Anima, tanto nella Mente quanto nei sensi materiali, allora vi state preparando all'Iniziazione. Un sentiero che illumina il percorso che organizza la mente e sviluppa poteri nascosti: questo è colui che può essere definito un "Essere Superiore" poiché ha  illuminato la sua Anima purificandola e riattivandola verso sé stesso e il mondo intero. 
Anna A.  


















 

domenica 1 luglio 2018

RIMEDI NATURALI - ERBORISTERIA

LA FARMACIA DEL BOSCO di Markus Strauss 
Le proprietà curative di alberi, arbusti ed erbe spontanee 

Markus Strauss è geologo, geografo, biologo, noto esperto di fiori e alberi, autore di libri, consulente e docente universitario. Ha scritto la tesi di dottorato sulla coltivazione biologica del tè nell'Himalaya. Da oltre dieci anni si occupa di piante selvatiche commestibili e conduce programmi di formazione certificati. E' molto richiesto come esperto e docente in conferenze e programmi televisivi. 

"La Farmacia del Bosco" (Edizioni Il Punto D'Incontro) è un viaggio alla riscoperta di una saggezza arcaica; ci presenta un bosco completamente diverso ricco di tesori, prelibatezze, piante selvatiche commestibili o rimedi utili che hanno un aspetto in comune: sono doni che la natura ci fa senza bisogno di coltivarli, senza modificazioni genetiche, concimi, prodotti chimici, imballaggi e a km 0, con la garanzia costante di freschezza, stagionalità e tipicità locale. 

La Farmacia del bosco è un libro che ci accompagna in una "scampagnata" nel bosco, con oltre 50 ricette e consigli per una cucina sana e deliziosa, ma anche per il benessere di tutto il corpo, grazie alla forza guaritrice delle piante. 

Sono profondamente convinto che in questo contesto il bosco possa offrirci moltissimo: ritrovando consapevolmente il contatto con l'ambiente vitale dei nostri avi e integrando le loro efficaci conoscenze arcaiche alla quotidianità moderna trarremo enormi benefici! M. Strauss

Seguitemi in questa "scampagnata" alla riscoperta del bosco, troverete tutto quello che vi serve: alimenti sani e allo stesso tempo gustosi,  sostanze aromatiche dalle proprietà eccezionali, rimedi curativi efficaci e ore di autentico relax con prodotti per il benessere e sostanze profumate raccolti direttamente. 
Le piante selvatiche e officinali commestibili crescono nei boschi senza alcun intervento dell'uomo; ci vengono donati dalla natura magnanima senza coltivazione, senza ingegneria genetica, senza concimanti né fertilizzanti, senza chimica agraria, senza lunghe vie di trasporto, senza imballaggi, e quindi senza produrre rifiuti, con una freschezza assoluta e garantita, con provenienza regionale, con carattere stagionale. 

Il libro è così strutturato dalle PIANTE NUTRIENTI: Tiglio, Quercia, Faggio, Ortica, Girardina Silvestre, Nocciolo, Castagno. 
PIANTE GUSTOSE: Mirtilli neri, Aglio orsino e Alliaria Petiolata, Edera terrestre, Abete rosso, Sorbo degli uccellatori. 
PIANTE CURATIVE: Angelica dei boschi, Sambuco comune, Biancospino,  Valeriana, Luppolo. 
BENESSERE: Betulla, Ippocastano, Pioppo nero, Garofanaia. 

Al giorno d'oggi qualità del genere non si possono acquistare da nessuna parte! E c'è molto di più: le piante del bosco crescono su terreni vivi e riposati che contengono molto più humus e lo spettro completo di minerali ed elementi in traccia rispetto ai terreni agricoli. In confronto alle piante coltivate il loro tenore di vitamine e di altre sostanze vegetali secondarie come oli essenziali, sostanze amare e antiossidanti: una vera farmacia forestale! 

L'ultima parte del libro è dedicata al BENESSERE dove sono presentate alcune possibilità  che le piante selvatiche dei nostri boschi ci offrono per rigenerare e prenderci cura del corpo in modo del tutto naturale. 

E per finire... dopo aver letto questo preziosissimo volume spero che abbiate una visuale del tutto nuova del bosco e delle sue piante; le vostre passeggiate diventeranno così ricche di scoperte entusiasmanti per la vostra salute e il vostro benessere. 

Con questo libro ho cercato di avvicinarvi ai benefici che ve ne deriveranno perlopiù sul piano della salute e culinario. Tuttavia, anche dal punto di vista sociale si offrono ottime opportunità, poiché la reintegrazione di piante selvatiche commestibili nella nostra cultura quotidiana apre prospettive del tutto nuove sia per la silvicoltura e l'agricoltura, sia per la politica ambientale.  Anna A.