martedì 18 giugno 2019

SPIRITUALITA' - SCIAMANESIMO


LA SAGGEZZA DEGLI SCIAMANI  di DON JOSE' RUIZ
Potenti insegnamenti di trasformazione sull'amore e la vita.  

Don José Ruiz è cresciuto in un mondo in cui tutto era possibile. Dal momento in cui imparò a parlare diventò apprendista del padre don Miguel Ruiz  (autore del bestseller I Quattro Accordi) e della nonna curandera Madre Sarita. Giovanissimo, si è recato in India per studiare con alcuni amici del padre, divenendo a ventitré anni il successore del lignaggio (linea discendenza) familiare. Nella tradizione dei suoi antenati, don José dedica la vita alla condivisione degli insegnamenti degli antichi Toltechi. Tiene regolarmente conferenze e conduce corsi negli Stati Uniti e nei luoghi sacri di tutto il mondo.
Nella tradizione dei suoi antenati, don Jose dedica la vita alla condivisione degli insegnamenti degli antichi Toltechi. Negli ultimi 7 anni ha tenuto conferenze e guidato corsi negli Stati Uniti e nei luoghi sacri di tutto il mondo.

Tratto da: https://www.macrolibrarsi.it/autori/_don-jose-ruiz.php
Don Jose Ruiz è cresciuto in un mondo in cui tutto era possibile. Dal momento in cui imparò a parlare divenne un apprendista di suo padre nagual (sciamano) don miguel Ruiz e di sua nonna curandera (guaritrice) Madre Sarita. Giovanissimo si recò in India per studiare con degli amici di suo padre, e a ventitré anni divenne il successore del lignaggio familiare. Nella tradizione dei suoi antenati, don Jose dedica la vita alla condivisione degli insegnamenti degli antichi Toltechi. Negli ultimi 7 anni ha tenuto conferenze e guidato corsi negli Stati Uniti e nei luoghi sacri di tutto il mondo.

Tratto da: https://www.macrolibrarsi.it/autori/_don-jose-ruiz.php
Il suo messaggio di speranza, pace e felicità, rivolto in particolare ai giovani, per i quali allestisce laboratori di musica ed espressione, si sta rapidamente diffondendo e ha già cambiato la vita a migliaia di persone.

"La saggezza degli sciamani" (Edizioni Il Punto D'Incontro)  non è qualcosa di primitivo o di riservato a pochi eletti, ma è una complessa e potente serie di insegnamenti a disposizione di tutti. 
La via dello sciamano non è un retaggio del passato o del folklore locale, ma è  un insegnamento assolutamente attuale che ci offre strumenti da applicare alla vita di tutti i giorni e serve per spezzare il "circolo vizioso" della sofferenza, focalizzando l'attenzione sul proprio  sogno che vogliamo realizzare.
E' la saggezza del risveglio, della scoperta della propria libertà, del vivere in pace e in armonia, dell'essere al servizio degli altri e del pianeta. Molto semplicemente, è la saggezza dell'amore e della vita.
Quando trovate la vostra verità e la vostra saggezza all'interno di voi stessi, trovate anche la vostra libertà personale: la conoscenza silenziosa. Questa conoscenza è un sapere che va oltre alla mente pensante, è la saggezza profonda, la saggezza dell'Universo. 
Il silenzio è la lingua di Dio, tutto il resto è una misera traduzione...  diceva Rumi. 
La conoscenza silenziosa è il cuore della saggezza ed è uno degli strumenti più potenti che possiamo praticare poiché quando si è allineati con essa, c'è una connessione diretta nel regno universale dell'amore che va al di sopra del sapere intellettuale e al di là della mente pensante. 

Sviluppando la consapevolezza interiore si diventa distaccati dal giudizio o negatività altrui. Ciò che gli altri pensano e dicono è solo un problema e un pensiero che riguarda loro, non deve condizionare né  limitare le azioni e il proprio modo di pensare né tanto meno quello di vivere.

Se siamo consapevoli delle nostre costruzioni mentali, siamo in grado di non farci ingannare da credenze, idee e storie che non sono vere prima che provochino in noi una reazione. In questo modo distacchiamo la mente che cerca di nutrire la sua dipendenza dalla sofferenza e ci liberiamo dalle trappole  o meglio  le "annulliamo" quando  si manifestano.
La padronanza della consapevolezza è uno stato superiore in cui prendiamo le redini della nostra mente invece di permetterle di governarci. In questo modo la consapevolezza ci aiuta a non essere condizionati e "trascinati" dalla negatività altrui.  Anna A.

"La saggezza è per l'anima ciò che la salute è per il corpo".   F. De La Rochefoucauld

"A chi manca la saggezza, la virtù e la giustizia, manca anche la possibilità di una vita felice". Epicuro 




 

















venerdì 14 giugno 2019

SVILUPPO PERSONALE - COMUNICAZIONE

DI COSA PARLIAMO? Matteo Rizzato 
I Livelli Dinamici di Comunicazione


 Matteo Rizzato è ricercatore (PhD)e docente, formatore da oltre 10 anni per aziende di livello internazionale sui temi dell'intelligenza emotiva, le neuroscienze e della comunicazione empatica. E' autore insieme a Davide Donelli di "Io sono il tuo Specchio" e di pubblicazioni scientifiche che si concentrano sull'empatia, le neuroscienze e la psicologia comportamentale. Svolge da anni docenze in diverse Università italiane: Udine, Milano, Roma, Parma e Venezia. 

"Di Cosa Parliamo?" (Edizioni Amrita) è un testo che insegna l'arte della comunicazione empatica, come si può comunicare in modo efficace, chiaro e coerente con il proprio stato d'animo. 
La comunicazione umana, è caratterizzata da un sistema complesso codificato, il linguaggio verbale, che racchiude in sé elementi dai tratti affascinanti. 


In questo libro sono descritti i quattro piani che rappresentano i quattro livelli dinamici di comunicazione che transitano tra gli interlocutori attraverso le informazioni. Questo incessante viaggio di informazioni è dinamico perché mutevole, infatti parte dal primo livello, quello delle cose, per poi salire al livello dinamico delle persone e delle loro caratteristiche. Il  terzo livello dinamico riguarda il grande mare delle emozioni ed infine vi è il quarto livello dinamico, a cui appartiene la comunicazione che riesce addirittura a stimolare il miglioramento personale, a operare delle vere e proprie trasformazioni in noi e negli altri. 

Ogni persona, in ogni dato momento, sta comunicando ad un livello dinamico preciso, e lo fa quasi sempre senza rendersene conto. Se comprendiamo il nostro modo di comunicare possiamo orientare anche la direzione della nostra vita poiché tendiamo ad essere quello che comunichiamo. 
Il livello comunicativo nel quale ci collochiamo è direttamente legato anche al nostro processo di sviluppo intellettuale, di autoconsapevolezza e di autoconoscenza. Padroneggiando i livelli dinamici di comunicazione esposti in questo libro aumenterete la vostra capacità di osservazione degli altri e anche il vostro grado di tolleranza nell'ascoltare argomentazioni che vi interessano meno, e potreste anche far sentire meglio gli altri e voi stessi, individuando con maggiore precisione tra i mille imput quelli davvero utili al contesto di riferimento. 
Parlare delle persone non è  una cosa semplice e va fatta con cura, altrimenti non ne risulterà una comunicazione "pulita". Quando parliamo al secondo livello dinamico dobbiamo fare attenzione e non banalizzare mai: il rispetto per gli altri deve essere la nostra stella polare ogniqualvolta iniziamo a parlare di persone. La comunicazione di secondo livello dinamico punta ad acquisire informazioni di qualità sui caratteri delle persone, selezionando opinioni sempre più qualificate sul comportamento altrui e proprio. 
Il terzo livello dinamico di comunicazione: le emozioni  sono formate dall' empatia e la comprensione. Le persone fanno sempre fatica a parlare delle loro emozioni. La comunicazione di questo livello è infatti orientata verso la nostra emotività e la sua comprensione, la capacità di gestirla  (Intelligenza Emotiva)  anche nelle situazioni più difficili. 
Una dote dell' intelligenza emotiva consiste nel saper "agganciare" il livello di comunicazione dell'altro migliorando così in gran misura la qualità della nostra vita. 
Il quarto livello dinamico di comunicazione: la trasformazione evolutiva. Finché le persone identificano la felicità con il possesso di denaro, sono destinate a non raggiungerla mai. La comunicazione di quarto livello dinamico trasforma le persone, le rende migliori rispetto a prima, accende dei fari dove non c'erano, essa infatti può cambiare per sempre il nostro modo di pensare, di agire, di rapportarci agli altri. Addirittura può cambiare il nostro carattere. 
La saggezza popolare è quasi totalmente una comunicazione di quarto livello dinamico, poiché la comunicazione è già in evoluzione e trasformazione. 

Parlare infatti non significa comunicare. C'è una bella differenza tra parlare e comunicare soprattutto in questa società moderna, tecnologicamente avanzata, l'evoluzione tecnologica anche se ha contribuito ad aumentare le informazioni e le connessioni virtuali,  paradossalmente ha penalizzato i rapporti umani.
Perché come dice Paulo Coelho, possiamo avere tutti i mezzi di comunicazione del mondo, ma niente, assolutamente niente, sostituisce lo sguardo dell’essere umano. 
Comunicare efficacemente significa soprattutto sintonizzarsi emotivamente con gli altri, guardarsi negli occhi e saper ascoltare gli stati d'animo e le opinioni anche se divergenti.  Anna A. 

"La comunicazione avviene quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima".
Henri Bergson


Una comunicazione efficace è fatta dal 20% di ciò che sai e dal 80% di ciò che provi rispetto a ciò che sai  Jim Rohn









venerdì 7 giugno 2019

CURE NATURALI - TERAPIE PRATICHE - MEDICINA ALTERNATIVA

CAMMINARE A PIEDI NUDI di Philippe Lahille
Piacere, Benessere e Salute con il BAREFOOTING 



Philippe Lahille, prima libraio e poi editore, nel 2004 trasforma la propria vita con una svolta epocale quando conosce Serge Mongeau, notissima figura del Movimento per la Semplicità Volontaria. Cresciuto in campagna, Lahille ha abbracciato in maniera naturale la Decrescita, convinto che questo approccio, con le sue implicazioni di responsabilità e lungimiranza, sia la soluzione più felice ai problemi e alle sfide di oggi. Ha scritto anche il libro: "Vivi Semplice, Vivi Meglio"


"Camminare a piedi nudi" Edizioni Il Punto D'Incontro ti spiega perché è importante camminare a piedi nudi attraverso la pratica del barefooting.
Una pratica sempre più diffusa poiché fa ritrovare una perfetta armonia con la mente, il corpo e lo spirito. Infatti, esiste un gran numero di ottime ragioni per camminare scalzi. Benefici per la salute, per la psiche, occasioni privilegiate per riconnettersi con la terra: ciascuno potrà ritrovare la motivazione che gli corrisponde. 

"Ho scoperto il barefooting su consiglio di un osteopata, a seguito di ricorrenti problemi articolari. I benefici terapeutici sono stati rapidi e conclusivi. Questo libro è un invito a fare il salto, a riscoprire un piacere insieme semplice e naturale, e a stare meglio". Philippe Lahille  

L'idea di questa guida non è esortarti a correre una maratona a piedi nudi, né scalare le montagne o camminare sulle braci... ma semplicemente riscoprire i benefici e i piaceri di questa pratica. 
Il primo dei benefici sarà ritrovare sensazioni dimenticate che il nostro organismo riconoscerà come naturali, quindi sane. E' importante che le nostre attività si svolgano in piena consapevolezza, ma comunque senza esagerare...


I benefici della camminata su suolo piatti sono: 
- stimola il fegato, l'intestino crasso e tenue, facilita la digestione; allevia le tensioni muscolari delle spalle, delle scapole, del collo e di tutta la parte alta del corpo; migliora il funzionamento della tiroide; agevola la funzione respisratoria; agisce a livello della testa (grazie alle zone riflesse delle dita del piede): orecchie, occhi, cavità nasali ecc.; tonifica le gambe e la parte bassa della schiena. 

I benefici supplementari della camminata su suolo irregolare: agisce sul sistema cardiovascolare; rende più elastica la colonna vertebrale; facilita il transito intestinale; stimola il pancreas; rafforza il sistema immunitario (milza); elimina le tossine (reni); inoltre previene anche l'alluce valgo (o cipolla del piede). E' facile compredere inoltre come una regolare camminata senza scarpe possa premunire contro questo handicap e tutte le forme analoghe di patologie, come calli, borsiti ecc.

Ma i benefici non si limitano al corpo....
Corpo  e mente sono indissociabili: ciò che fa bene all'uno è vantaggioso anche per l'altro. Fare esperienza di camminare scalzi significa ricollegarsi con il "bambino interiore" che dorme in noi. Significa far rivivere ricordi sepolti, sensazioni dimenticate ed emozioni infantili. E' una sorta di folgorazione evocativa che i ricettori sensoriali delle piante dei nostri piedi risveglieranno. Ciascuno di noi è diverso, ogni organismo ha le proprie reazioni e specifici tempi di risposta. Prima di tutto  e soprattutto, divertitevi, il resto verrà da sé. 

"Sono intimamente convinto che ogni percorso in grado di avvicinarci alla natura non possa essere che salutare. Noi non siamo ai margini della natura, siamo parte di questo grande tutto. Non viviamo né al di sopra, né al di sotto e nemmeno a fianco di essa. Siamo uno dei suoi elementi costitutivi e ogni molecola del nostro corpo interagisce con essa. Riconnettersi con la natura attraverso i piedi, la testa, la respirazione e tutti i sensi significa ritrovare equilibrio e serenità. Ciò permette al nostro organismo di riprogrammarsi per ritrovare l'armonia. Quindi, percorriamo di buon passo la nostra Madre Terra e camminiamo "a piedi nudi sulla sacra terra", per parafrasare la famosa opera di T. C. McLuhan".  Philippe Lahille

Allenare il corpo, liberare la mente e risollevare lo spirito sono solo alcuni dei tanti benefici del camminare se poi lo associamo ad una vera e propria  filosofia di vita (più che a una disciplina)... è il caso di dire che il benessere arriva in punta di piedi preferibilmente "scalzi"!   Anna A.

Gli esseri umani sono veramente sorprendenti, perdono la salute per fare soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano  tanto  ansiosamente  al  futuro  che  dimenticano di vivere il  presente in tal modo non riescono a vivere né  il presente né il futuro.  Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero  mai  vissuto.  Dalai Lama
 







lunedì 3 giugno 2019

MEDICINE ALTERNATIVE - EQUILIBRIO INTERIORE

LOGOSINTESI  di WILLEM LAMMERS - Nuova Edizione

Guarisci le emozioni, i ricordi e le credenze con il self-coaching
  
Willem Lammers è psicologo, psicoterapeuta e consulente di persone e organizzazioni. Fondatore e direttore dell'Istituto di Scienze Sociali Applicate in Svizzera è anche formatore di Analisi Transazionale. Da più di 30 anni ricerca le connessioni e i limiti tra corpo, mente e spirito, e ha una pluridecennale esperienza nel campo della Psicologia Energetica. Ha uno studio privato e insegna Logosintesi in varie nazioni. Ha pubblicato numerosi articoli e quattro libri. 

"Logosintesi" (Edizioni MyLife)  è un sistema innovativo di self coaching che guida al cambiamento. E' utile per accrescere la consapevolezza del proprio essere lungo il cammino dello sviluppo personale poiché aiuta a rilasciare le emozioni negative, i ricordi che ti fanno soffrire e le convinzioni limitanti.  La Logosintesi, rimuove i blocchi dal corpo e dalla mente che non sono altro che strutture energetiche congelate all'interno del tuo spazio personale.
Questo libro è un'introduzione all'autoapplicazione della Logosintesi e si basa su quattro principi fondamentali che permette (anche al lettore che si avvicina per la prima volta) di comprenderne pienamente il funzionamento traendone il massimo beneficio.

Il primo principio della Logosintesi: La nostra vera essenza non soffre, il dolore nasce quando non si ha la consapevolezza della nostra essenza.
Questo principio suppone che ci sia un'essenza nell'uomo, una forma d'essere che trascende la vita terrena. L'essenza va al di là dell'unità scientifica di corpo e anima... 
Il secondo principio della Logosintesi: La consapevolezza della nostra vera essenza diminuisce a causa dell'introiezione e della dissociazione. La scissione e l'introiezione sono processi dissociativi. Questo meccanismo è noto da oltre un secolo grazie agli studi di Pierre Janet, Carl Gustav Jung. 
Il terzo principio della Logosintesi: Le parti dissociate e le introiezioni sono strutture energetiche solidificate nello spazio. La Logosintesi elimina questi costrutti solidificati nello spazio. In questo modo lo spazio personale diventa un vero e proprio "spazio d'azione". 
Il quarto principio della Logosintesi: Le parole e le frasi hanno un effetto attivo e creativo, oltre ad avere un significato semantico ed emotivo.

La Logosintesi aiuta a ricostruire il libero flusso della propria energia vitale poichè riesce a guarire l'energia congelata nei blocchi personali liberando il potenziale del vero Sé, della propria Essenza. 
Tra la nostra essenza e il nostro Sé esiste un legame eterno, un flusso di energia, di informazioni o di coscienza, la cui fonte inesauribile è l'essenza stessa. Secondo Eric Berne, il fondatore dell'analisi transazionale, l'energia vitale può presentarsi come energia libera, vincolata o potenziale. Così la Logosintesi intende i concetti di Berne: 
- l'energia libera porta alla realizzazione del compito esistenziale. Ti mette in contatto con il mondo e ti consente di sapere per cosa vivi. In questa condizione attingi a "piene mani" dall'esperienza totalizzante dell'amore e della profonda gratitudine. Il tuo Sé e l'essenza stessa vissuta guidano il corpo e la mente; 
- l'energia vincolante è l'esatto opposto di quella libera e serve a stabilizzarti. Fonda la tua identità e il tuo modello sulla percezione del mondo, sul pensiero e sulle azioni che compi. L'energia vincolante può ostacolare o rallentare l'adempimento della tua missione in questa vita, specialmente se è legata a ricordi dolorosi, a fantasie inquitanti, a convinzioni limitanti o a modelli solidificati sia corporei, sia emotivi; 
- l'energia potenziale non scorre ancora, ma può trasformarsi in energia libera. Puoi percepirla se ti sei liberato dai vecchi fardelli ma non hai ancora messo a fuoco una nuova mèta. 

La Logosintesi aiuta a trovare una nuova soluzione all'eterno "dilemma" tra le due dimensioni, ogni singolo giorno. Allevia la sofferenza e sollecita la crescita. Il modello, i princìpi di cambiamento e il metodo pratico sono un tutt'uno. L'extrema ratio della Logosintesi è condurre un'esistenza basata sulla propria essenza: il potere delle parole lo rende possibile. Con il tempo, la Logosintesi può assumere la funzione di igiene mentale: si recupera l'energia personale orientata in modo scorretto o vincolata e si allontanano i residui energetici degli stimoli giornalieri. Non dimentichiamo e sottovalutiamo che il potere della parola è un principio universale della creazione...  Anna A. 

"Quando sei ispirato da un grande proposito, da qualche progetto straordinario, tutti i tuoi pensieri oltrepassano i loro confini. Le forze, le facoltà e i talenti addormentati si ridestano, ed ecco che diventi una persona molto più grande di quel che avevi osato sognare". Patanjali 
















martedì 28 maggio 2019

RACCONTI E SAGGI - RACCONTI PER L'ANIMA

IL COLIBRI' D'ORO di ARNALDO QUISPE "TAKIRUNA" 
Racconti andini di crescita spirituale 


Arnaldo Quispe, il cui nome spirituale è Inca Teqse Paqo Takiruna nasce in Perù,  ma risiede attualmente in Italia. Laureatosi in Psicologia nel suo Paese d’origine, esercita la professione in Italia. Si specializza in numerose materie olistiche.  Fonda in Italia la scuola Kawsay Puriy con l'obiettivo di divulgare e diffondere la tradizione culturale andina in tutto il mondo. Takiruna è organizzatore, guida spirituale e Maestro di viaggi e ritiri esperienziali Hatun Karpay in Perù.

"Il Colibrì d'oro" Edizioni Alvorada è una raccolta di brevi racconti popolari andini che gravitano attorno al tema del colibrì, piccolo uccello che riveste in Perù, un grande significato magico-simbolico, associato alla dolcezza, all'armonia , alla buona fortuna e al sacrificio. L'autore psicologo e sciamano andino, si propone di insegnare la trascendenza spirituale del colibrì nella letteratura fiabesca. 
I racconti sono intrisi di metafore e allegorie di grande effetto ed impatto emotivo, ognuno con un proprio messaggio significativo.
Il colibrì rappresenta la luce, lo spirito, il coraggio e l'amore. Il Colibrì simboleggia l’amore per la vita e la gioia di vivere, l'amore che  nutre, sostiene e rappresenta l’unica vera comprensione per l’evoluzione umana.

Perché  è così importante il colibrì per il popolo andino? Il colibrì è un uccellino più piccolo del mondo, in natura ne esistono 342 specie distribuite in tutto il continente americano ed in particolare in Sud America. Gli Aztechi gli innalzarono un tempio e lo adorarono come una divinità. Cristoforo Colombo lo descrisse come "piccolo meraviglioso uccello tanto diverso dai nostri". Il naturalista Audubon lo comparò ai "frammenti di arcobaleno", Goeldi lo descrisse come "pietra preziosa e fiore convertito in animale", altri lo descrissero semplicemente come "gioia della natura".

La gioia della natura amplifica gli orizzonti e porta la conoscenza in modo più puro e profondo. La purezza è un artificio della mente umana e si acquisisce solo con l'intelligenza del cuore. 
I maestri sono solamente delle guide esterne, dei portatori di luce, ma non pretendono di monopolizzare la conoscenza o di chiuderla in una "scatola". Il vero Maestro induce alla riflessione, passa e lascia che l'acqua scorra e segua il suo corso, esso si trova all'interno di ciascun essere umano, spesso dorme, altre volte sonnecchia, ma se arriva a risvegliarsi, la persona s'illumina interiormente e si eleva profondamente. Le vie per raggiungere l'illuminazione sono diverse, ma se l'intenzione rimane ferma e salda, presto o tardi si arriva alla mèta.   Anna A.

Da una favola africana...

Durante un incendio nella foresta, mentre gli animali fuggivano un colibrì volava in senso contrario  con una goccia d'acqua nel becco. 
"Cosa credi di fare, tu?" gli chiese il leone. 
"Vado a spegnere l'incendio!" rispose il piccolo colibrì. 
"Con una goccia d'acqua?" ribattè il leone con un sogghigno di derisione. Il colibrì, proseguendo il volo, rispose: "Io faccio la mia parte! "  
E come affermava Madre Teresa di Calcutta"Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno. Più ci saranno gocce d’acqua pulita, più il mondo risplenderà di bellezza".

L’uomo deve elevarsi al di sopra della Terra (verso la cima dell’atmosfera e oltre) perché solo così comprenderà pienamente il mondo in cui vive. (Socrate)






sabato 25 maggio 2019

SVILUPPO PERSONALE - MIGLIORARE SE STESSI

LA FORZA SCONOSCIUTA DEL BUONUMORE di Pasquale Foglia 


Pasquale Foglia  si è laureato in scienze Agrarie presso l'Università di Napoli nel 1972 con il massimo dei voti. Dopo due anni di insegnamento, nel 1974 fu assunto come Ufficiale nel Corpo Forestale dello Stato congedandosi nel 2006 con la qualifica di Vice Questore Aggiunto. Nel corso della sua carriera ha pubblicato diversi articoli a carattere scientifico. La sua ottima preparazione universitaria di base e le sue intense instancabili letture lo hanno portato a trovare alcuni parallelismi tra fisica e psiche. Oltre alla Psicologia che studia da più di 30 anni un altro hobby è l'astrologia. E' anche conoscitore della PNL e dell'Enneagramma. Nel maggio 2008 ha pubblicato il saggio motivazionale "La Felicità a portata di mano". Nel maggio 2010 ha pubblicato il suo secondo saggio motivazionale "Se vuoi sbloccarti lanciati"


"LA FORZA SCONOSCIUTA DEL BUONUMORE" (ebook) proietta il lettore verso una nuova consapevolezza, quella di accrescere velocemente l'autostima attraverso due validi principi che sono fondamentali per cambiare e migliorare la qualità della propria vita. 
Tutto parte da una buona "introduzione del meccanismo cerebrale" poiché la mente  è una "spugna" che assorbe qualsiasi emozione e se non si conosce la propria mente o non si riesce a "gestirla", i fallimenti e le "recidive fallimentari" perseguiranno all'infinito. 

Il motivo è ben noto e molto semplice: il nostro cervello non sa distinguere la realtà dalla finzione! In questo caso per cervello intendiamo la parte inconscia, l'emisfero destro, quello inconsapevole ed irrazionale che produce circa 60.000 pensieri automatici o involontari. L'inconscio ha compiti esecutivi e fa funzionare i muscoli delle gambe e delle braccia e di tutto il corpo. Insomma, l'emisfero sinistro comanda di "scalare la vetta della montagna" ma chi deve arrampicarsi, sudare e rischiare la vita è l'emisfero destro! 
I pensieri ed emozioni formano un connubio inseparabile e conseguenziale, cioè appena pensi qualcosa scatta un'emozione.  I pensieri nascono nella corteccia cerebrale dell'emisfero destro e raggiungono il cervello medio o cervello emotivo, detto anche sistema limbico. Il cervello emotivo attiva immediatamente il sistema nervoso autonomo ed ecco lo "scombussolamento" che avverti nella pancia. Per eliminare pensieri negativi che ti portano questo"scombussolamento" bisogna recuperare la fiducia in se stessi e quindi volersi bene, poi affrontare ed accettare ciò che capita in modo risolutivo e non distruttivo e acquisire quella completa padronanza di sé stessi senza esitazioni o indecisioni ed insicurezze negative.  

Il vero obiettivo del libro è dimostrare che la proprietà della mente che non distingue la realtà dalla finzione, a seconda di come viene usata, ci rende vincitori o perdenti. Questo saggio ha lo scopo di dimostrare l'importanza del buonumore per sentirsi sicuri di sé, sereni ed efficienti al massimo.

Louise Hay affermava: "Io non risolvo i miei problemi, cambio i miei pensieri e i problemi si risolvono da soli". 
Per risolvere i problemi, dunque, si deve cambiare l'atteggiamento mentale da negativo a positivo. Per stare bene e riuscire nella vita si deve eliminare assolutamente il pessimismo e avere un atteggiamento mentale positivo imperniato sull'entusiasmo. 
Roy Martina ci insegna..."I pessimisti creano davvero il loro destino infausto a causa dei loro pensieri patogeni".
Insomma non va bene neanche l'ottimismo esagerato o ingenuo. Ma il pessimismo va "scartato" a priori perché è la personificazione della negatività e della morte interiore... 

"Credo fermamente che il buonumore e l'entusiasmo siano i fattori decisivi del successo, delle vittorie, della salute e della stessa felicità. 
Cari pensieri, so che vi piace dipingere un quadro fosco della situazione, ma IO preferisco restare tranquillo e credere che con la calma e la pazienza tutto si "aggiusta" o meglio si risolve... 

La felicità dipende da una sana autostima, dal saper accettare la realtà, saper resistere alle ingiustizie, all'ansia e alle frustrazioni, ed essere in grado di rialzarsi dopo ogni caduta. 
L'accettazione della realtà comporta dunque anche pazienza e resilienza. 
Per migliorare qualunque situazione dobbiamo essere contenti e grati, poiché è l'umore che ci rende campioni (al positivo) o perdenti (al negativo). E' il senso di gratitudine che ci fa conservare il buonumore e ci procura l'abbondanza! 
Il buonumore mette "d'accordo" (in sintonia) i due emisferi cerebrali del cervello ed ecco che il successo arriva a vele spiegate... 
Tutti i malesseri e tutte le malattie cominciano con un calo dell’umore!

Inizia il tuo viaggio... sorridi, perché il TUO SE'...è divinamente bello...contiene un Infinito Amore che desidera svelarsi a te e al mondo intero!  Anna A.

lunedì 20 maggio 2019

MEDICINE ALTERNATIVE - THETAHEALING

GUARIGIONE da DISORDINI e  MALATTIE di Vianna Stibal 

Vianna Stibal  è artista, scrittrice, naturopata, lettrice intuitiva, insegnante e, più di ogni altra cosa, fondatrice del ThetaHealing.
Il ThetaHealing è una tecnica che insegna come utilizzare la naturale intuitività facendo affidamento sull' Amore. Questa tecnica permette a tutti di essere ed agire nell'Amore Incondizionato.
Oltre a scrivere interessantissimi libri e a tenere conferenze in tutto il mondo, Vianna Stibal ha formato insegnanti e professionisti in oltre 150 paesi. Vianna ha allenato la sua mente a raggiungere lo stato mentale Theta per chiamare a sé Dio; lo ha fatto riuscendo a rallentare le onde cerebrali fino a 4-7 cicli al secondo in meno di 30 secondi. In questa condizione molto simile al sonno, sono infatti le onde theta del cervello ad agire.
Vianna ha usato questa tecnica per guarire il suo cancro alla gamba, a causa del quale stava rischiando prima l’amputazione e poi la vita. L'avere sperimentato il Thetahealing per tanti anni in tutto il mondo e nelle varie culture, le ha permesso di acquisire anche una conoscenza profonda della psiche umana. Ha istruito insegnanti e praticanti che lavorano in 14 nazioni.

"Guarigione da Disordini e Malattie" Edizioni Mylife è un'opera che affianca le due opere precedenti, ThetaHealing e ThetaHealing Avanzato. Nel primo volume sono descritti i processi di lettura e di guarigione, il lavoro sulle convinzioni e sui sentimenti, lo scavo e il lavoro sui geni, fornendo inoltre chiarimenti utili al principiante. Il secondo volume fondamentalmente approfondisce il lavoro sulle convinzioni, sui sentimenti e sullo scavo. Inoltre fornisce al lettore una descrizione dei piani d'esistenza e delle convinzioni a essi associate, informazioni che sono fondamentali per l'evoluzione spirituale.  
Questo libro è una guida essenziale per lasciar andare i disturbi dal punto di vista intuitivo. E' suddiviso in ordine alfabetico e si presta a una veloce consultazione pe la risoluzione guidata dei sintomi attraverso un rivoluzionario percorso di guarigione, contiene infatti tutti i programmi basate sulle  esperienze che l'autrice ha accumulato nel corso degli anni con oltre 47.000 sedute. 
Sempre più persone si rendono conto oggi che la mente influenza il corpo e che lavorare sui pensieri, convinzioni, emozioni tossiche e programmi può essere un'ottima strategia per riconquistare salute e benessere. 
La missione di Vianna Stibal è diffondere questo nuovo modello di ThetaHealing,  un modello di guarigione e di completa trasformazione. 

Nel campo della medicina convenzionale sono stati compiuti incredibili progressi di cui tutti possiamo beneficiare. Molti di noi possono ben affermare di essere vivi proprio grazie a essa. Tuttavia né nella medicina convenzionale né in quella alternativa gli esseri umani sono riusciti a riprodurre la vibrazione della forza vitale che permea, attraversa e connette ogni cosa.  

"Non ho alcun dubbio che nelle guarigioni Theta le cellule parlano alle cellule. Dopo aver visto così tante persone migliorare e guarire effettivamente dai problemi che li affliggevano sono convinta che tutto ciò è vero ed esatto. Non importa quale sia la malattia: è sempre ciò in cui crediamo a fare la differenza". Vianna Stibal 

Tutto è energia, tu sei energia, il tuo corpo è energia, ogni tuo organo è energia, il tuo campo magnetico è energia. Se vuoi vivere in perfetta armonia con te stesso e quindi più felice, devi sintonizzare la tua energia quotidiana verso la sintonia della tua anima, perché come afferma Osho: "La felicità è qualcosa che ha a che fare esclusivamente con il tuo atteggiamento verso la realtà".  Anna A.







giovedì 16 maggio 2019

PERCORSI DI CONSAPEVOLEZZA - SPIRITUALITA'

LA CHIAVE di Anselm Grün
Il passe-partout per aprire le porte di una vita consapevole


 Anselm Grün  laureato in teologia, è monaco benedettino presso l'abbazia di Munsterschwarzach, in Germania. Tiene corsi e conferenze per aiutare le persone a ritrovare un modo di vivere più in sintonia con la loro essenza. Guida spirituale di molti manager, è uno degli scrittori contemporanei più seguiti. I suoi libri hanno venduto più di un milione di copie e sono tradotti in 28 lingue.

Padre Christoph Gerhard si occupa della casa editrice dell'abbazia di Munsterschwarzach. Appassionato di astronomia, è anche a capo del "Progetto energetico abbazia di Munsterschwarzach", per produrre in maniera autosufficiente energia da trucioli di legno, sole, vento e acqua. 
Erwin Sickinger conduce seminari e coaching per dirigenti e collabora con diverse aziende nei settori della leadership, della comunicazione, delle vendite e della salute. 

"La chiave" (Edizioni Il Punto D'Incontro) è scritto a sei mani dai monaci benedettini Anselm Grün, Christoph Gerhard ed Erwin Sickinger, è un libro che ti invita a intraprendere un cammino spirituale, ritrovando il contatto con le tue emozioni, con il tuo cuore e con il mistero del divino.
Come mai questo libro si intitola proprio la chiave? Semplice: esso vuole essere la chiave per entrare nel tuo cuore, per accedere ai tuoi sentimenti e a ciò che smuove il cuore nel profondo. 
La chiave, inoltre, è anche simbolo del desiderio di avere accesso al cuore altrui, di aprire il cuore del prossimo al nostro amore e a ciò che desideriamo comunicargli. In qualche modo, sostiene Anselm Grün, insieme a Christoph Gerhard e Erwin Sickinger, quello che stiamo cercando è la chiave della verità che possa aprirci le porte verso il mistero della vita e di Dio, facendoci vivere una vita consapevole e trasformando completamente la nostra quotidianità con allenamento e responsabilità. 
Ogni allenamento richiede "sudore e fatica", ma poi il cuore si allarga e  ne deriva un'indescrivibile dolcezza. Pertanto, la via spirituale prende il sapore dell'amore, un sapore dolce e piacevole, sebbene inizialmente possa risultare amaro e la via faticosa a causa di delusioni e frequenti contraccolpi.

La nostra capacità di progredire lungo questa vita è dimostrata dal controllo sulla realtà che abbiamo nella nostra quotidianità, in cui deve essere evidente che non siamo più dominati prevalentemente dal nostro ego, ma che ci avviciniamo sempre più al nostro Sé, che ci libera dalle dipendenze e ci apre a ciò che Dio giorno dopo giorno ci affida. 
Su questa riflessione citiamo le parole di Matthias Claudius: "Non si può salire senza scendere. E sebbene la salita sia faticosa, ci si avvicina sempre più alla cima, e a ogni passo la vista diventa sempre più aperta e bella! E la cima... è la cima". 

Leggendo conosciamo noi stessi, ci immergiamo nel mondo della nostra anima che ancora ci era celato. E già questa è una chiave che ci aiuta ad aprire la porta verso il nostro interno, dove scoprire la ricchezza che Dio ci ha donato. Dio non è oltre quella porta...ma si trova sulla soglia del nostro cuore.

Impariamo a sentire la Sua carezza, il Suo amore quello che occupa lo spazio interiore della nostra anima, in questo modo, la fede segna davvero la quotidianità e diventa un aiuto per affrontare le sfide di tutti i giorni. 
In riferimento a questa riflessione Meister Eckart afferma: "Non cercare Dio altrove: Egli è sulla soglia del tuo cuore. E' lì paziente, e attende chi è pronto ad aprirgli e ad accoglierlo. Non chiamarlo da lontano: Egli non vede l'ora, ben più di te, che tu gli apra. E' un momento: aprigli e  lascialo entrare..."

Cari lettori, vi auguriamo di non dimenticare mai la vostra chiave nella quotidianità, ma di averla sempre a portata di mano, così che possiate aprire la porta alla vita che avete sperimentato durante il corso  o che vi si è palesata in un'esperienza chiave provata nel bel mezzo di una normalissima giornata.
Abbiate pazienza...affinché il vostro cammino vi conduca sempre più nella vastità e nella bellezza di Dio.  La chiave della vita è racchiusa qui!    Anna A. 
































venerdì 10 maggio 2019

FESTA DELLA MAMMA 12 MAGGIO 2019

TANTI AUGURI A TUTTE LE MAMME....




In questa giornata speciale, vi dedico queste poche righe per dimostrare il mio amore per tutti voi lettori,  in particolare a tutte le mamme del mondo.
Una preghiera speciale per la mia cara mamma che è volata in cielo già da qualche anno... Tu vivrai sempre nel mio cuore, nei miei pensieri...Sarai sempre il mio angelo custode, il mio punto di riferimento valido. 
Grazie mamma per avermi illuminato il cammino,  insegnandomi l'arte dell'amore per la vita!  

Un messaggio importante a tante mamme moderne...che spesso non sono tanto attente....
Concentratevi sui vostri figli con amore....Regalate meno oggetti costosi e più valore interiore, imparate a farli diventare virtuosi e non viziati...
Insegnate il valore dell'amore. Seguite i vostri figli dalla nascita nelle varie fasi della crescita: da bambini giocate con loro, da ragazzi, siate buon ascoltatori e meno predicatori, più comprensivi e pazienti soprattutto quando non riescono a comunicare bene con voi. Imparate l'arte dell'ascolto e (possibilmente) cercate un dialogo costruttivo e non distruttivo. Regalate il tempo per dialogare con loro (più discorsi meno oggetti costosi). L'amore non deve essere costoso, se è costoso non è di buona qualità...
Imparate ad amare, ed esprimete il vostro amore con dolcezza e comprensione, in tal modo sarete più amati e meno giudicati e sicuramente  un giorno (non tanto lontano) vi abbracceranno con calore  vi ringrazieranno con queste parole....GRAZIE MAMMA per essere stata una  presenza costante, un punto di riferimento valido e  virtuso che mi ha insegnato l'amore per la vita e la comprensione di come meglio viverla! GRAZIE dal profondo del cuore. Ti voglio bene Mamma!  Anna A. 


Grazie Mamma

Grazie mamma
perché mi hai dato
la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte,
il tuo sorriso premuroso,
la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,
hai incoraggiato i miei passi,
hai corretto i miei errori,
hai protetto il mio cammino,
hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore
mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me
trovavi il tempo
per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato
di chiedere un grazie.
Grazie mamma.  (Judith Bond)


Una buona madre vale cento maestri. (George Herbert Palmer) 

 





martedì 7 maggio 2019

NARRATIVA: BULLISMO - LIBRI PER BAMBINI E RAGAZZI

IL SEGRETO DI MILTON di ECKHART TOLLE e ROBERT S. FRIEDMAN 
Un'avventura alla scoperta de "Il Potere di Adesso"
Illustrazioni di Frank Riccio 


Eckhart Holle è uno scrittore e maestro spirituale tedesco. Dopo aver passato l'adolescenza in Germania, si è trasferito a Londra per frequentare la prestigiosa London University prima, e la Cambridge University poi. Dopo un periodo di grande trasformazione emotiva, all'età di ventinove anni decise di cambiare radicalmente la sua vita. Tolle si dedicò quindi a una profonda riflessione interiore che lo portò a diventare maestro spirituale.
Eckhart iniziò a lavorare con piccoli gruppi di studenti in veste d'insegnante e consigliere spirituale. Il successo di questa svolta di vita lo portò a scrivere il suo primo libro, "Il Potere di Adesso", un best seller dal clamoroso successo, tradotto in 33 lingue.
Nel 2008, il suo libro "Un Nuovo Mondo" è diventato il primo libro spirituale a essere menzionato nell'Oprah Book Club, il club del libro di Oprah Winfrey, la star dei talk-show americani e trend setter di grido.
Gli insegnamenti di Tolle sono profondi ma semplici da mettere in pratica e hanno aiutato innumerevoli persone in tutto il mondo a trovare la pace interiore e un maggiore livello di soddisfazione nelle loro vite. Un aspetto essenziale delle teorie di Eckhart Tolle è racchiuso nel concetto di trasformazione della coscienza, un risveglio spirituale che rappresenta il prossimo passo nell'evoluzione umana. Per raggiungere questa trasformazione, è necessario trascendere lo stato di consapevolezza collegato al nostro ego. Si tratta di un requisito indispensabile non solo per raggiungere la felicità personale, ma anche per porre fine al violento conflitto endemico che affligge il nostro pianeta. Attraverso un linguaggio semplice e chiaro, Tolle riesce ad arrivare al cuore di tutti e a scuotere gli animi. 


Robert S. Friedman, fondatore di Rainbow Ridge Books e editore di opere di spiritualità e metafisica, è morto il 9 gennaio nella sua casa in Virginia all'età di 76 anni.

"Il Segreto di Milton" Edizioni MyLife  è un libro per bambini con meravigliose illustrazioni e una bellissima storia per trasmettere ai tuoi figli, in modo semplice e coinvolgente, un messaggio molto potente. In questo libro, dal quale negli Stati Uniti è stato tratto un film dallo stesso titolo, l'autore infonde il concetto portante del suo best seller "Il Potere di Adesso", un grande classico della Spiritualità
Il protagonista di questo libro è Milton, un ragazzino felice, allegro e spensierato, che ama la vita. Finché, a scuola, un bullo non inizia a tormentarlo.
Da quel momento, il piccolo Milton smette di essere quello di sempre, diventa triste e non fa altro che preoccuparsi di quello che il bullo gli farà a scuola.
Poi si confronta con alcune situazioni (compresa una lezione molto speciale impartita dal suo gatto) che lo aiutano a capire una cosa importantissima: il solo modo per essere felice è vivere nell’Adesso. 
  
L’inizio della libertà è la realizzazione che tu non sei "colui che pensa". Il momento in cui cominci ad osservare colui che pensa, si attiva un livello di coscienza più alto.
Non bisogna lasciare alla mente la possibilità di perdere il controllo della propria esistenza del proprio "essere". La mente è uno strumento eccezionale se utilizzata nel modo giusto. Usata nel modo sbagliato, diventa però molto distruttiva. 

La vita è adesso, non vi è mai stato un tempo in cui la vostra vita non fosse adesso, né vi sarà mai dato...
L' Adesso è l'unico punto che conduce al di là dei confini limitati della mente. Esseri liberi dal tempo significa essere liberi dal bisogno psicologico del passato. 
Quando inizierà questo processo di trasformazione,  il passato "morirà" completamente poiché  il passato in vostra presenza non potrà sopravvivere...

La verità è che il solo potere che c'è, è contenuto in questo momento: è il potere della vostra presenza. Quando sapete questo, sapete anche che ora siete responsabili per il vostro spazio interiore nessun altro lo è,  e soprattutto che il passato non può prevalere sul potere dell' Adesso. 

Finalmente adesso avrai scoperto il "Segreto di Milton"... Puoi evitare anche tu di essere bullizzato/a,  qui ci sono delle dritte da seguire...
Ricorda sempre che dipende tutto da te... La sicurezza è uno dei maggior nemici del bullo!  Anna A.