sabato 23 giugno 2018

ALIMENTAZIONE NATURALE - SALUTE

LA DIETA DELLA LUNGA VITA del DR. BRUCE FIFE 
Detox chetogenico e studi scientifici su salute e metabolismo 


Bruce Fife è nutrizionista abilitato, naturopata, autore e conosciutissimo relatore. Ha scritto importanti best seller e gira il mondo per intervenire in conferenze e incontri sul tema della salute e della longevità. 
Dirige il Coconut Research Center, un organizzazione non profit che mira a informare il pubblico e la comunità scientifica sui benefici nutrizionali e le proprietà curative della noce di cocco. 

"La Dieta della lunga Vita" (Edizioni Mylife) è un libro che spiega come applicare correttamente la dieta chetogenica e integrarla in modo semplice nel tuo stile di vita, per mangiare con gusto e senza sacrifici, ottenendo grandi risultati in termini di buona salute, benessere psicofisico e dimagrimento.
Perché si parla di questa dieta chetogenica? 
La dieta chetogenica può essere definita una chiave di successo nel processo di guarigione da numerose patologie, è fondamentale soprattutto per prevenire e curare le malattie croniche e degenerative: epilessia, depressione, emicrania, morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, sclerosi laterale amiotrofica (SLA), malattia di Huntington, ictus, lesioni cerebrali traumatiche, sclerosi multipla, autismo, disturbi del sonno, diabete di tipo I e II, sindrome metabolica, insufficienza cardiaca, obesità/soprappeso, malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE), morbo di Crohn, colite ulcerosa, sindrome dell'intestino irritabile, cancro, effetti collaterali di chemioterapia e radioterapia, esposizione a sostanze chimiche tossiche, glaucoma, degenerazione maculare, psoriasi, artrite reumatoide, fibromialgia. 

Per quanto eccezionale, è solo un elenco parziale dei potenziali benefici che accompagnano lo stile alimentare chetogenico. Gli effetti dell'alimentazione chetogenica sono evidenti soprattutto nella salute del cervello perché, indipendentemente dall'età, si ottiene una maggiore lucidità mentale e si previene il declino della memoria e delle capacità cognitive legato alla vecchiaia. 

C'è molta confusione e disinformazione riguardo alla dieta chetogenica, soprattutto su internet. Alcuni dati sono fuorvianti, se non completamente sbagliati. Per esempio va precisato che non tutte le diete a basso contenuto di carboidrati sono chetogeniche, che non si tratta di un regime alimentare a base di carne e che l'assunzione di proteine è modesta, non superiore a quante ne comprende uno stile alimentare normale, anzi spesso ne prevede meno. La principale fonte di calorie è data dai grassi provenienti da diversi alimenti tra cui i condimenti per insalata, burro, panna, maionese, formaggio, carni grasse, bacon, uova, frutta a guscio, cocco e avocado. Dovresti però evitare alcuni oli vegetali (come leggerai nel libro). I pasti non sono incentrati sulla carne, ma su verdure a basso contenuto di carboidrati, come broccoli, zucchine, asparagi, cavolfiori, lattuga e cetrioli. 
Una dieta chetogenica sana in realtà è una dieta vegetale integrata con "grassi buoni" e fonti appropriate di proteine, ed elimina i cibi spazzatura che concorrono a un cattivo stato di salute. 

La dieta chetogenica ti permette di ottenere diversi obiettivi. Oltre ai benefici menzionati in questo libro, spinge l'organismo a bruciare i grassi al posto degli zuccheri, modifica abitudini alimentari distruttive, sopprime la voglia incontrollabile di cibo, contribuisce all'eliminazione della dipendenza da zucchero, bibite gassate, caffeina, pane bianco, alcol e altri cibi spazzatura, ti permette di gustare alimenti "grassi" e saporiti senza sensi di colpa, ti fa scoprire i cibi integrali e naturali, ti aiuta a cambiare prospettiva riguardo all'alimentazione, stabilizza la glicemia, offre al tuo corpo la possibilità di guarire, ti aiuta ad abbandonare i farmaci da cui dipendi e ti permette di goderti maggiormente la vita. 

La gente ormai è convinta che qualsiasi grasso mangiamo verrà automaticamente convertito in adipe. In verità, la maggior parte del grasso corporeo non proviene dai grassi, ma dai carboidrati. Quelli che non sono utilizzati immediatamente per produrre energia, vengono convertiti e immagazzinati nelle cellule adipose.  

La dieta chetogenica è terapeutica ed è stata specificamente progettata per trattare problemi di salute: negli anni si è dimostrata molto valida nel risolvere un gran numero di disturbi. Può indurre miglioramenti sostanziali in pochi mesi, oltre ad essere sicura e nutriente al punto da essere seguita tutta la vita.  Anna A.











lunedì 18 giugno 2018

SPIRITUALITA' - TEOSOFIA

DALLA TEOSOFIA ALL'ARMONICA di Roberto Becheri 
Un'antologia di Tavole 


Roberto Becheri è docente di Composizione al Conservatorio di Firenze. Ha composto opere di genere cameristico, di teatro musicale e di "Microteatro musicale", un genere da lui stesso teorizzato. Ha curato revisioni musicologiche, orchestrazioni e adattamenti di opere liriche. Ha pubblicato testi didattico-musicali, organologici e di storia musicale locale toscana. Ha pubblicato: In attesa dell'alba. Appunti per servire ad una nuova visione della musica e dell'arte. 

"Dalla Teosofia all'Armonica" (Edizioni Alvorada)  è una raccolta di tavole distinte in argomenti, per ciascuno dei quali è stata predisposta una breve introduzione. I capitoli di questa raccolta, e quindi gli argomenti affrontati sono sette: Uomo e Cosmo;  Raggi; Astrologia esoterica; Conoscenze esoteriche; Malattia e guarigione; Iniziazione; Suono. 

"Teosofia" è una parola di origine greca composta da Theos= Dio e Sophia =Sapienza, usata dagli antichi autori per indicare una sapienza derivante dall'ispirazione o intuizione diretta della verità. La Teosofia è dunque l'antica Religione-Saggezza, la dottrina esoterica un tempo conosciuta in tutte le nazioni civili. La teosofia diventa una dottrina filosofica del XVII secolo, la quale sostiene che tutte le religioni hanno un'unica origine. Tale dottrina afferma di poter condurre l'uomo alla verità tramite una conoscenza esoterica della divinità. 

La tradizione teosofica, come le altre scuole di pensiero e quasi tutte le religioni, ha utilizzato qualche mezzo di comunicazione (principalmente il testo scritto), osservandone lo stile letterario, è però possibile notare varie differenze, riconducibili a tre importanti fasi. 
Il primo stile , che risale al Secolo XIX, è il più semplice e spontaneo ed è a tutt'oggi il più utilizzato dalla maggior parte degli autori. Lo si riscontra a partire da H. P. Blavatsky e oscilla fra il discorsivo, l'esplicativo e il narrativo. E' usato anche dagli altri teosofi (Judge, Leadbeater, Besant, ecc.) e dagli antroposofi (Steiner, Wachsmuth, Wegman ecc.) salvo i casi di alcuni che, come i teosofi Powell o Jinarajadasa, hanno prodotto lavori di genere riassuntivo. 
La "Teosofia" indica la realtà di unità e di una  fratellanza di fondo, nonché la necessità imperativa di praticarla, ma fornisce anche intuizioni sull'inspiegabile intorno a noi, aiutando lo sviluppo delle nostre facoltà latenti; è l'armonia interiore della religione, della filosofia, dell'arte e della scienza, senza imposizioni o costrizioni, ma solo ed esclusivamente in modo comprensivo, educativo rispettando la libertà personale. 

Il lettore dovrà eseguire la propria ricerca muovendosi con libertà e in maniera congrua alla propria "forma mentis". In altre parole sarà il lettore stesso, agendo con la massima libertà e seguendo la propria indole e intuizione, a dare vita al miglior percorso di apprendimento possibile, ossia il proprio percorso. Ecco perché, se eseguita con una certa concentrazione, (si propone di definire "lettura meditativa") si  potrà accedere successivamente  verso una nuova comprensione quella della legge della rinascita personale. 

La legge della rinascita è un'importante legge naturale del pianeta. E' un processo che viene iniziato e regolato dalla legge di evoluzione. 
E' strettamente connessa con la legge causa ed effetto (Karma) e da questa condizionata. 
E' un processo di sviluppo che consente all'uomo di elevarsi dalla più grossolana "fame di materialismo" senza pensiero, alla perfezione spirituale e alla perfezione intelligente, in virtù delle quali diviene membro del regno di Dio. Esprime la volontà dell'anima e non il risultato di una decisione di forma. Il graduale sviluppo regolato dalla legge della rinascita è in gran parte condizionato dal principio mentale, poiché "come un uomo pensa nel suo cuore, tale egli è". 
La Teosofia è lo sconfinato oceano di verità, amore e saggezza universali, che riverbera il suo splendore sulla terra...!  Anna A. 
















venerdì 15 giugno 2018

NUOVE SCIENZE - MIGLIORARE SE STESSI - CRESCITA PERSONALE

DIVENTA SUPERNATURAL  - DR. JOE DISPENZA
Come fanno le persone comuni a realizzare cose straordinarie 

Joe Dispenza è docente, ricercatore, consulente aziendale, autore e formatore di fama internazionale e come tale è stato invitato a parlare in oltre trentadue Nazioni in cinque diversi continenti. Come docente e formatore è fermamente convinto che in ogni individuo sia racchiuso un aautentico potenziale di capacità infinite. Con chiarezza e semplicità e ispirazione, ha formato migliaia di persone su come riprogrammare la mente e il corpo al fine di creare trasformazioni permanenti. Ha scritto anche il libro: "Evolvi il tuo cervello" , "Placebo Effect - CD Audio" , "Cambia l'Abitudine di essere te stesso" , "Riprogramma il tuo cervello DVD"

"Diventa Supernatural" (Edizioni Mylife) unisce alcune delle più profonde informazioni scientifiche con l'antico sapere per dimostrare come le persone come te e me possono vivere una esistenza mistica.

Che cosa comporterebbe diventare soprannaturali?
Cosa succederebbe se potessimo sintonizzarci su frequenze che vanno al di là del nostro mondo materiale, cambiare la chimica del cervello per accedere a livelli di consapevolezza trascendentale, creare un nuovo futuro e modificare l'assetto biologico per favorire una profonda guarigione?

E' proprio ciò che il dott. Joe Dispenza offre in questo libro all'avanguardia: un insieme di nozioni e strumenti che permettono alle persone comuni, di raggiungere stati d'essere fuori dall'ordinario. 
In particolare in questo libro approfondirai: come liberarti dal passato ricondizionando il tuo corpo a un nuovo modo di pensare; come creare la realtà nel generoso presente cambiando frequenza; la scienza segreta della ghiandola pineale e il suo ruolo nell'accesso alle dimensioni mistiche della realtà; come far passare la tua consapevolezza oltre il mondo materiale limitato e prevedibile e accedere al campo quantico delle infinite possibilità e molto altro. 

"Ho scritto questo libro per portare ciò che ho sempre ritenuto possibile a un livello di comprensione più alto. Volevo dimostrare al mondo che possiamo crearci una vita migliore e che non siamo esseri lineari che conducono esistenze lineari, ma esseri dimensionali che conducono esistenze dimensionali. Spero che leggerlo ti aiuterà a capire che in termini di anatomia, fisiologia e chimica, ha già tutte le risorse che ti servono per diventare soprannaturale, dovrai solo risvegliarle e attivarle". Joe Dispenza

Siamo in un momento storico in cui non basta solo "sapere" ma bisogna anche "sapere come fare". In base alle idee e ai principi scientifici della fisica quantistica, della neuroscienza e dell'epigenetica, oggi pensiamo che la mente soggettiva influenzi la realtà oggettiva, perciò siamo obbligati a studiare la natura della mente, in modo da poter dare significato a ciò che facciamo. Se il sapere è il precursore dell'esperienza, allora quanto più conosciamo il nostro potere, tanto più possiamo capire quanto sia illimitato il nostro potenziale, sia come individui sia come collettività. 
Essere un modello di pace, di giustizia, amore, gentilezza, affetto, comprensione e compassione consente agli altri di aprire il proprio cuore e di passare dalla paura e dall'aggressività dello stato di sopravvivenza a una sensazione di unità e connessione. 

Pensa a cosa accadrebbe se tutti comprendessimo quanto siamo interconnessi gli uni agli altri e al campo unificato, invece di sentirci separati e isolati: potremmo davvero cominciare ad assumerci la responsabilità dei nostri pensieri e delle nostre emozioni perché finalmente capiremmo che il nostro modo d'essere influenza ogni forma di vita. E' così che cominciamo a cambiare il mondo: cambiando prima noi stessi. 

Il futuro dell'umanità non dipende da una sola persona, da un leader o da un messia che ci mostri la vita. Richiede invece lo sviluppo di una nuova coscienza collettiva, perché è attraverso il riconoscimento e l'applicazione dell'interconnessione della coscienza umana che possiamo cambiare il corso della storia. 

Ricorda:  le emozioni elevate sono chiamate anche emozioni del cuore, sono energia in movimento, esse hanno una frequenza superiore rispetto a quelle di sopravvivenza. Perciò, se vuoi creare un cambiamento, devi farlo da un livello di energia che sia più grande del dolore, della paura, della rabbia e della scarsa autostima. Pertanto, se vuoi realizzare qualcosa di illimitato, è bene che tu ti senta illimitato. 

Quindi... Apri la tua mente all'Universo e preparati a diventare parte attiva del processo di guarigione energetica che coinvolge l'intero mondo, in tal modo potrai accedere ad un livello superiore alimentando il tuo  "Essere Supernatural": fonte delle meraviglie, che genera e produce incessantemente tanta serenità, luce gioia e infinito amore!  Anna A.  




















sabato 9 giugno 2018

PSICOLOGIA - MINDFULNESS

IL MAGICO POTERE DEL RIORDINO EMOTIVO di Donald Altman 

Donald Altman è psicoterapeuta, ex monaco buddhista,  autore di numerosi libri di successo sulla mindfulness. Conduce ritiri e seminari pratici sul vivere e sul nutrirsi in maniera consapevole. Insegna a terapeuti e uomini d'affari a usare la mindfulness per la salute e il successo personale. 

"Il Magico Potere del Riordino Emotivo" (Edizioni Il Punto d'Incontro)  ti insegna a sistemare le tue emozioni proprio come se stessi riordinando il garage, eliminando mille cianfrusaglie. Liberandoti del superfluo e facendo ordine nei tuoi "ambienti mentali", puoi ritrovare la serenità attraverso un vero e proprio decluttering emozionale. 

La nuovissima scienza dell'epigenetica, mostra che la "spazzatura emotiva"ci colpisce a livello cellulare, attivando e disattivando i geni relativi al sistema immunitario e all'invecchiamento. Una cosa è certa: tutti ci trasciniamo dietro una qualche forma di spazzatura emotiva, un bagaglio, un trauma, un'avversità o un dolore del passato. Il ciarpame emotivo del passato influisce direttamente sulla nostra capacità di gestire le emozioni, sperimentare la gioia e vivere una vita appagante. Influisce anche sul nostro benessere fisico, mettendo dei freni al sistema immunitario. 
Lo scopo di questo libro è aiutarti a guarire e superare dolori, offese, traumi, eventi stressanti tossici e ciarpame emotivo del passato e del presente, il tutto senza accusare, o punire te stesso. 
"Il Magico potere del riordino emotivo" è strutturato in quattro parti. La prima parte, "Riconoscere ed eliminare la spazzatura emotiva del passato", prende in esame come diventare più consapevoli dei vari tipi di spazzature che hanno influito negativamente sulla nostra vita o bloccato la capacità di rimanere centrati ed emotivamente in equilibrio. La seconda parte, "Eliminare la spazzatura relazionale, culturale e ancestrale", affronta il disordine creato da relazioni significative, problemi familiari e questioni culturali malsane. 
La terza parte, "Prevenire altra spazzatura emotiva con il decluttering quotidiano" esamina una serie di efficaci tecniche per prevenire l'accumulo di nuovo ciarpame emotivo. Offre strumenti per la gestione dello stress quotidiano e delle transizioni. 
La quarta parte, "Trasformazione e appagamento con la pace, lo scopo e l'interezza", ti porta oltre la spazzatura emotiva, verso un luogo più soddisfacente e significativo, il tuo obiettivo di vita più profondo. E' un dono in cui il senso e l'intento della tua vita diventano un tutt'uno. 
Ma cosa s'intende con la parola "decluttering"?
La traduzione di "decluttering" è fare spazio, e dunque, anche liberarsi del superfluo. 
E' una "dichiarazione di guerra" a quelle cose che ci appesantiscono, in senso metaforico, mentale e sociale. In pratica è l'arte di imparare a liberarsi del superfluo. 

La prima abilità del riordino emotivo è vivere il momento presente. Troppo spesso la spazzatura emotiva si presenta quando la nostra mente vaga nel passato o nel futuro. La seconda abilità è la mindfulness che alimenta uno stato di accettazione in sintonia. Attraverso un atteggiamento di accettazione possiamo superare meglio le inaspettate tempeste della vita. La terza abilità di riordino è costituita dall'intenzionalità. Intenzionalità significa fare in modo che le nostre scelte e le nostre azioni quotidiane (anche quelle piccole) contino. 
La quarta abilità è la riflessione, ossia la capacità di guardare dentro di noi, i nostri pensieri e le nostre emozioni. Un esame di questo tipo spesso produce un'illuminazione,  coltiva la saggezza che ci insegna ad autogestirci perché esaminiamo i nostri pensieri e le nostre emozioni anziché lasciarli vagare. 
La quinta abilità consiste nella comprensione della sofferenza. Comprendendo più chiaramente le radici della sofferenza, possiamo estirpare le erbacce prima che diventino grossi tralci invadenti che soffocano la nostra crescita. 
La sesta abilità è la finalità dei rapporti. Attraverso la comprensione della sofferenza, aumentiamo la nostra compassione, l'empatia e l'affinità universale; il cuore si intenerisce e diveniamo più umani. 

Queste sei abilità sono come il motore della nostra auto: non si vede, ma è necessario per farci andare verso la nostra destinazione. 

Ricordate, il sentiero non è mai così arduo come sembra; solo resistergli lo rende tale. 
Molti maestri stanno camminando tra di voi ora e tu sei un maestro per molti. Diventi un messaggero angelico quando mandi amore a un estraneo. Frank Coppieters 

Non pensare che l'amore, per essere genuino, debba essere straordinario. Ciò di cui abbiamo bisogno è amare senza stancarci. Riprogrammando il cervello in questo modo, spazzerai via la rigidità e allo stesso tempo inviterai flessibilità e ricettività nella tua vita. Una vita piena significa imparare a rimanere aperti e ricettivi, per portare in dono al mondo uno scopo. Vivere con disponibilità verso gli altri migliora e dà sostegno. Cosa più importante, alimenta la co-guarigione e promuove un cammino amorevole verso la pace e l'appagamento di tutti. 
Per essere sani, completi e felici, dobbiamo AMARE. Se reprimi il tuo amore, reprimi tutto il tuo essere. L'amore è come l'acqua, lava via lo sporco rinfresca tonifica... E' parte di te, e per cogliere la profonda sintonia devi imparare a farla fluire! ...  Anna A. 











lunedì 4 giugno 2018

PSICOANALISI PSICOTERAPIA ANALITICA - PATOLOGIE E MALATTIE

L'AUTISMO di Luca Surian 


Luca Surian insegna Psicologia dello sviluppo e Sviluppo neurocognitivo tipico e atipico all'Università di Trento. E' autore di numerosi saggi e articoli scientifici sullo sviluppo cognitivo; in questa stessa collana ha pubblicato "Il giudizio morale" (2013)

"L'Autismo" (Edizioni Il Mulino) è un libro che descrive chiaramente e in modo dettagliato quali sono le possibili cause della malattie dell'autismo, come si formula la diagnosi e sulla base di quali sintomi si diversifica caso per caso. Il libro spiega cos'è l'autismo, dalle sue possibili cause biologiche alla diagnosi, ai processi cognitivi e comunicativi che lo caratterizzano. Una parte importante è dedicata ai programmi di intervento che, per essere efficaci, devono garantire una stretta collaborazione tra genitori, insegnanti e operatori dei servizi sanitari. 
La parte finale è quella dedicata nello specifico ai genitori, agli insegnanti ed operatori e anche ai compagni di classe poiché lascia lo spazio pratico per l'approccio alle persone con tale patologia. Spiega infatti come intervenire per migliorare le condizioni di vita del paziente e come interagire socialmente con cura personalizzata e quindi agevolata. 

COGNIZIONE E COMUNICAZIONE NELL'AUTISMO
Lo studio dei processi cognitivi e comunicativi nei bambini con autismo ha ottenuto notevoli successi negli ultimi vent'anni, successi in buona parte dovuti a tre teorie. Secondo la prima l'autismo è caratterizzato, a livello psicologico, principalmente da una difficoltà nell'attribuire stati mentali agli altri e a se stessi. Questa difficoltà deriva da un deficit nell'acquisizione dei concetti come credere, pensare o far finta. Queste nozioni svolgono un ruolo centrale nella spiegazione, nell'interpretazione e nell'anticipazione di azioni e reazioni emotive. Poiché spiegazioni, interpretazione e anticipazione sono funzioni tipiche di una teoria, spesso si parla di deficit nell'acquisizione della teoria della mente. 
La seconda ipotesi psicologica sull'autismo riguarda invece la capacità di controllare volontariamente i propri processi di azione, attenzione e pensiero. Queste capacità vengono chiamate spesso "esecutive" e perciò il deficit viene identificato come deficit delle funzioni esecutive. 
La terza teoria, la teoria della debole coerenza centrale, ha infine indicato l'origine dei sintomi autistici nella scarsa capacità di integrare informazioni diverse, tenendo conto di aspetti contestuali, per formare unità coerenti e dotate di significato. 

Non esiste una cura per l'autismo, ma esistono molte tecniche e attività educative che possono aiutare il bambino nel suo cammino verso un sufficiente autocontrollo, una maggiore indipendenza e, in generale, una vita migliore. 


E' bene diffidare di qualsiasi tecnica che venga proposta come una panacea per tutti i bambini autistici. Data la grande variabilità individuale, sia la scelta della tecnica sia il particolare tipo di realizzazione di una certa attività non possono prescindere da un'attenta valutazione delle capacità preservate, dei comportamenti problematici, dei deficit e del generale livello intellettivo del bambino. E' molto improbabile che lo stesso trattamento sia valido tanto per i bambini con grave ritardo cognitivo e del linguaggio, quanto per quelli ad "alto funzionamento", cioè senza ritardo mentale e linguistico. 

Speciali sono i bambini autistici così come gli uccelli sono diversi nei loro voli. Tutti, però, hanno il diritto di volare. (J. Perez)

E' giunto il momento di curare la società...non le persone affette di autismo...(T. J. Richardson)

L'autismo è parte di questo mondo, non un mondo a parte... l'autismo non è una tragedia, la vera tragedia è vivere in un mondo di persona che vogliono vivere nell'ignoranza!!! Anna A.  

























lunedì 28 maggio 2018

PSICOLOGIA - SAGGISTICA - MIGLIORARE SE STESSI

A PENSAR BENE SI VIVE MEGLIO di ALBERT ELLIS E ROBERT A. HARPER  
Come superare i pensieri irrazionali  



Albert Ellis è uno dei principali ispiratori della psicoterapia cognitivo-comportamentale e fondatore della REBT (Rational Emotive Behavior Therapy), è stato indicato dall'American Psychlogical Association tra gli psicologi più influenti del xx secolo.

Robert A. Harper psicologo e psicoterapeuta, è stato il presidente dell'American Academy of Psychotherapists, dell'American Association for Marital and Family Therapy e socio dell'American Psychological Association. Tra i primi collaboratori di Albert Ellis, ha scritto insieme a lui numerosi libri. 

La Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT) aiuta a entrare in contatto con i propri sentimenti mostrando come smettere di giudicarsi per il fatto di averli (o non averli) e a rendersi conto che, se possiamo scegliere di creare i sentimenti che ci deprimono, allora possiamo anche scegliere di cambiarli. 

In questa nuova edizione del libro "A pensar Bene si vive meglio" (Edizioni Erickson) come in quella originale, Ellis e Harper passano al "setaccio" i principali problemi emotivi che gli esseri umani tendono ad avere. 
Presentano le loro idee in modo brillante ed esauriente: talmente brillante che cercano di modellare la realtà e quindi migliorare la percezione della propria identità.  


I loro metodi diretti, che vanno direttamente al cuore del problema, si dimostrano molto diversi dai trattamenti più ortodossi che si trascinano per un tempo interminabile e in cui i pazienti non sanno mai a che punto si trovino. 

Gli esseri umani sono gli unici "animali" che usano il linguaggio per comunicare, imparando fin dai primi anni di vita a formulare pensieri, percezioni e sentimenti con parole, frasi, espressioni condivise. Con il linguaggio, però, non creiamo solo un modo di dire le cose, ma anche un modo di vederle...I pensieri cui diamo forma con le parole sono il riflesso delle nostre emozioni positive, ma anche delle nostre convinzioni più irrazionali e malsane.  

La nostra società per come è strutturata al giorno d'oggi non lascia tanto posto al vero senso del sé come un'unità da accudire e proteggere, ma ciò  non deve demoralizzarci, possiamo educare il cervello a controllare e modificare le nostre emozioni in modo da alleviare disturbi largamente diffusi. 

L'emozione è un processo della vita che include la percezione, il movimento e il pensiero. E' una combinazione di diversi elementi apparentemente separati, ma in realtà strettamente collegati. 
Il famoso neurologo Stanley Cobb ha scritto che l'emozione comprende: uno stato interno, in genere accompagnato da interpretazioni (cioè dai pensieri) su quello che vi sta accadendo;  un'intera serie di modificazioni fisiologiche, che vi aiutano a rimanere in contatto con il vostro ambiente e a mantenere un normale equilibrio;
vari modelli di comportamento attivo, stimolati dal vostro ambiente e costantemente in interazioni con esso, che esprimono lo stato fisiologico che si è creato in voi e le vostre reazioni psicologiche  più o meno agitate. 
Il principale supporto emotivo che possiate dare a voi stessi è il raggiungimento dell'accettazione incondizionata. 
Questo libro cerca di mostrarvi come aumentare le risposte "razionali" e ridurre quelle "irrazionali". Ciò significa che vi conviene elaborare e rivedere di continuo filosofie razionali profonde che abbiano le seguenti caratteristiche: 
Includono preferenze e desideri definiti e anche intensi, ma evitino "doverizzazioni assolutistiche"  e altre pretese. 
Siano realistiche e aderenti ai fatti. 
Siano logiche, sensate e ragionevoli. 
Siano flessibili, aperte e modificabili. 
Non portino a condannare nessuno né tanto meno sé stessi. 

Ricordiamo sempre... I sentimenti e le azioni influenzano enormemente il pensiero, dovreste quindi pensare, sentire e agire profondamente per migliorare il vostro benessere attuale e quello a lungo termine.  Anna A. 










































mercoledì 23 maggio 2018

PERCORSI DI CONSAPEVOLEZZA - BENESSERE PSICO-FISICO


LA ROTTA  DELLA FELICITA' di Romana Brunetti

Romana Brunetti nasce a Castagnole Piemonte (TO) nel 1949. Con il racconto "La Rotta della felicità" è l'esordio come autrice, ma la ricchezza della sua storia di vita a seguito di molteplici viaggi effettuati in più parti del mondo le ha consentito di arricchirsi di esperienze e vivere emozioni condivise con la rete amicale. 

"La Rotta della Felicità" (Effatà Editrice) è un racconto scritto  con il cuore, tratta il tema dell'amore, un sentimento profondo, un bene unico e immensamente universale.  
Nell'amore di coppia, inteso come relazione significativa, l'individuo investe tutto se stesso, vede sé e l'altro proiettato nel tempo futuro, fantastica méte ed obiettivi a volte magnifici anche se possono sembrare paradossali.... ma credere nell'amore spesso diventa un investimento completo oltre al sogno che si spera e si avvera, esso rafforza l'individuo sino al punto di unirsi in una sinergia affettiva. 


Nel racconto l'autrice riesce a trasferire "nero su bianco" le sue emozioni, e cerca di trasmetterle con amore ad ogni lettore. 

La vera felicità proviene da un senso di pace ed appagamento interiore che a sua volta si ottiene coltivando l'altruismo, l'amore, la comprensione, la dedizione, allontanando dalla nostra mente l'egoismo, il rancore, l'avidità e l'invidia. 
La felicità è reale e raggiungibile solo quando è condivisa altrimenti si rimane nella insoddisfazione e depressione totale. 

Il racconto "La rotta della Felicità" tratta due storie, due contesti, due periodi diversi ma nell'insieme legati da un unico sentimento: l' AMORE. 

"Il riferimento è a due aree geografiche diverse, Caracas e Francia, due luoghi lontani ma con un tema comune che li avvicina, all'interno del  quale la ricerca della felicità intesa come "amore" è il filo conduttore attraverso cui l'autrice riesce a far vivere emozioni, pensieri, condivisioni ed aspettative attraverso piccoli grandi segreti, ci si lega fantasiosamente alla pianificazione del futuro, all'interno del quale sentimenti, contesti e personaggi diventano un tutt'uno".  Pietro Tranchitella (Psicologo)

Il racconto è intrigante e  disarmante,  un racconto che affascina e travolge ogni lettore  e lo conduce verso nuovi orizzonti, privi di sofferenze e malesseri interiori, quello che risveglia la "fiammella" interiore per sé stessi e per gli altri e conduce all'unica destinazione quella della felicità e della realizzazione. 

E come ci insegna Omraam M. Aivanhov:
"Non vi chiedo di credermi o di seguirmi ciecamente. No! Aprite gli occhi e vedrete dove siamo noi e dove sono gli altri. Avete in voi degli strumenti che vi riveleranno la verità; liberateli, date loro la possibilità di  "funzionare", fate piazza pulita delle impurità, delle vecchie abitudini." 

Confidate in voi, siate propositivi verso voi stessi e gli altri, così il mondo intero, vi donerà ciò che veramente desiderate. Siate "finestre" di luce e illuminate tutto ciò che vi circonda. Condividete il vostro amore...senza aspettative (questo è il vero amore). Riflettete l'amore che possedete, e non siate "avari" ad esprimere i propri sentimenti (ovviamente quelli puri e trasparenti). 
La vita è bella così com'è, con i suoi alti e bassi, non per questo bisogna allentarsi agli ostacoli,  ma orientare la propria "rotta" verso il bene e tutto ciò che ci fa stare bene. 

Per focalizzare bene "la rotta" bisogna  proiettare le "onde" verso la giusta direzione, devono essere il riflesso della nostra anima, in equilibrio e sintonia con la propria realtà.
Osservando in tal modo, esternando e condividendo i propri valori,  diventeremo "Esseri Altamente Evoluti" in grado di  "contagiare" (in positivo) le persone che incontreremo sul nostro cammino. 

Goethe amava chiedersi continuamente:"Quando si è davvero felici?. E la risposta gli arrivava non sempre semplice ma per certi versi netta: si è felici quando si vuole rivivere la vita nella sua totalità e nella sua interezza. Egli infatti affermava: La personalità è la felicità più alta. La più bella felicità dell'uomo pensante è di aver esplorato l'esplorabile e di venerare tranquillamente l'inesplorabile".  

L'anima pura è la più solida base su cui edificare la propria vita essa rappresenta il luogo dove maturano i frutti più belli: l'amore, la comprensione, la bontà, la serenità, la pace, la dolcezza ecc..., senza di essa la vita non ha senso, non ha dimensione, rimane sterile e priva di valori!  
Anna A.  













































venerdì 18 maggio 2018

MAESTRI SPIRITUALI - RELIGIONE E SPIRITUALITA'


IL MISTERO DELLE NOZZE DI CRISTO di GIANNI PASSARELLA 


Gianni Passarella laureato in studi biblici a Milano e in Spiritualità a Roma, è spiritual counselor, public speaker e ricercatore. Content creator e collaboratore di riviste di spiritualità, è autore di numerosi libri di successo tra cui: "Spiriti Guida", "Amore incondizionato", "Angeli. Ispirazioni quotidiane", "La dinamica del Logos", "In cammino con Luca" e "Storie della Buona Notte con gli Angeli"

La lettura di questo libro: "Il mistero delle nozze di Cristo" (EIFIS EDITORE) ti farà risolvere qualche mistero o dubbio circa la conoscenza di alcune verità del Vangelo e ti permetterà di cogliere quel segreto che è stato intelligentemente nascosto e custodito tra le righe... scritto da Giovanni, il discepolo più intimo di Gesù. 
A chi si accosta a questo Vangelo per una prima lettura non può sfuggire il fatto che Gesù venga identificato nello "sposo". L'artefice è Giovanni il Battista, il quale nel quadro della narrazione del Quarto Vangelo svolge il ruolo mirabile del testimone che è chiamato a far luce sull'identità e sul mistero di Gesù. 
Studi recenti lo hanno messo ulteriormente in luce, deducendo dei risvolti e delle implicazioni nuove che hanno aiutato a cogliere ancora meglio il carattere sponsale che fa da sfondo al Quarto vangelo.

Tra questi studiosi siamo lieti di annoverare anche Gianni Passarella. Con intuizione e competenza ha saputo cogliere un tratto nuziale in un passo che apparentemente sembrava non darne adito. Il pregio non è stato soltanto quello di riconoscerlo e di farlo affiorare, ma anche quello di tradurlo e comunicarlo con una modalità e un linguaggio accessibili a tutti.

Ma cosa significa "Nozze di Cristo"? 
Il messaggio è questo...Gesù ti AMA e ti invita a sentire che il suo AMORE non ha limiti, che sarebbe disposto a tutto per te. Come un vero sposo con la sua adorata sposa. Esattamente come racconta sin dall'antichità il libro del "Cantico dei Cantici". 

Il Cantico è il dialogo dello sposo e della sposa che si cercano, si chiamano, all'improvviso si separano, poi si avvicinano l'uno all'altra e coronano le loro nozze. 
In questo racconto l'immagine degli innamorati è in "fase attiva" essa infatti tende a modellare la mente umana e cerca di plasmare la focalizzazione generale del concetto dell'amore non solo inteso a carattere individuale ma che va ampliato e perfezionato anche a carattere universale. 

Nel desiderio dei due giovani descritti dal Cantico, Giovanni vuol farti intravedere il compimento di un rapporto d'amore quello che esiste tra Dio e le creature. Esso si realizza solo in un modo del tutto speciale: donare se stessi! 
L'amore sponsale di Cristo per l'umanità rappresenta l'espressione massima della donazione per ogni essere umano: questo è l'insegnamento che viene espresso nel Vangelo, molto spesso non viene compreso. 

L'amore deve essere quotidiano e illimitato, deve abbracciare il mondo intero, deve lasciare un'impronta e deve colpire ogni cuore: da quello più restio, a quello più facile. 
Il messaggio di questo capolavoro è proprio questo (a prescindere dall'amore sponsale), bisogna amare sempre...
AMA incondizionatamente, DONA generosamente, VIVI con fede profonda, IRRADIA gioia e serenità....ILLUMINA le menti prigioniere, AIUTA se puoi con azioni concrete,  non solo quelle materiali...
Sii presente nella vita delle persone care soprattutto quelle che non "ti piacciono" e che non riesci a "digerire"! Prenditi del tempo... Avvicinati ai nemici...
Prima o poi vedrai diventeranno tuoi amici! 

Condividi con tutti, ma non competere con nessuno, (solo con te stesso). VIVI e LASCIA vivere, vedrai che prima o poi la vita ti sorprenderà e ti conquisterà!   Anna A. 








mercoledì 16 maggio 2018

RELIGIONE - SPIRITUALITA'



RAFFAELE  L'ANGELO DELL'AMORE SPONSALE di Marcello Stanzione e Maria Cruciani 


Marcello Stanzione ordinato sacerdote nel 1990, teologo, ha fondato, l'8 maggio 2002, l'Associazione Milizia di san Michele Arcangelo, per la retta diffusione della devozione ai Santi Angeli. Ha creato un centro di Angelologia, dotato di Biblioteca e Centro Documentazione, la Mostra permanente sulla devozione agli Angeli e il Centro di spiritualità "Oasi di San Michele". Nel 2013 ha ricevuto la medaglia del Senato della Repubblica per meriti culturali. 

Maria Cruciani  ha conseguito il dottorato in Teologia Morale presso la Pontificia Università Gregoriana, con la dissertazione Teologia dell'affettività coniugale. Attualmente collabora con il Dipartimento di Teologia Morale dell'Università Gregoriana presso cui ha pubblicato: "Lo stile familiare di una evangelizzazione gioiosa". E' docente di etica della relazione coniugale e di spiritualità coniugale presso la Pontificia Università Gregoriana. Insegna Etica coniugale presso la Pontificia Università Teologica dell'Italia Meridionale Istituto Tecnico Calabro "San Pio X". 

Raffaele L'Angelo dell'Amore Sponsale" Edizioni Sugarco  è un libro che racchiude l'orientamento della propria esistenza attraverso la figura dell'angelo Raffaele come angelo di guarigione, poiché quest'angelo ci illumina, ci custodisce ci regge e governa.
Prima di entrare nel tema dell'angelo accompagnatore ossia di parlare specificamente dell'accompagnamento del malato e della pastorale di prossimità e vicinanza alla persona sofferente e bisognosa di orientamento e di sostegno umano, psicologico e spirituale, occorre fare riferimento alla figura dell'angelo Raffaele così come ci appare nella Sacra Scrittura, figura emblematica che evidenzia una duplice funzione: quella dell'azione guaritrice (insita nel suo stesso nome Raph'el: medicina, farmaco di Dio) e quella di accompagnamento, entrambe espressione dell'amore di Dio per le sue creature. 

La prima parte di questo libro sulla figura dell'arcangelo Raffaele, scritto in collaborazione con don Marcello Stanzione che è autore della seconda parte, è il frutto di un cammino di spiritualità coniugale che ha preso corpo nella parrocchia romana di San Giovanni Battista De Rossi. Il personaggio chiave del libro (di Tobia) è l'angelo Raffaele, inviato da Dio a guarire e trasformare gli animi umani. 

Scendere nelle profondità di sé stessi significa portare alla luce le proprie ombre, i lati oscuri che si nascondono negli abissi della propria anima. Le emozioni e gli stati d'animo ci segnalano aspetti nascosti di noi, sono come uno scandiglio che ci consente di delineare il profilo della parte più profonda della nostra identità. La nostra riflessione su noi stessi è sempre emotivamente situata, cioè condizionata dalla tonalità emotiva in cui ci troviamo. 

Questo libro ha precisamente questo obiettivo: mostrare come la parola di Dio, data ad Israele e condensata nelle tradizioni della Torah (dalla Genesi al Deuteronomio), sia capace di illuminare il presente del popolo, delle famiglie e dei singoli. 
Lo scopo di Raffaele è mettere gli sposi in contatto con il Signore che li unisce rendendosi presente nell'intimità della loro relazione come si rende presente nell'intimità della coscienza di ciascuno.  Anna A. 













lunedì 14 maggio 2018

NARRATIVA MODERNA E CONTEMPORANEA

TUTTO CIO' CHE DESIDERI E DALL'ALTRO LATO DELLA PAURA di Alessia Cicala 


Alessia Cicala una giovane autrice nata a Capaccio in provincia di Salerno. Studentessa presso il liceo classico Francesco De Sanctis. E' molto ambiziosa, aspira a diventare un'attrice e scrittrice cinematografica. Ha una grande passione per la scrittura e ha iniziato a comporre poesie all'età di 6 anni, partecipando così a concorsi di narrativa e di poesia. 

"Tutto ciò che desideri e dall'altro lato della paura" Graus Editore  è un viaggio nel mondo dell'adolescenza, un mondo completamente contrastante, che passa dall'oscurità alla luce in un solo istante. La protagonista è una ragazza di sedici anni (Casey) proveniente da una famiglia benestante che vive momenti di angoscia dopo la morte del fratello maggiore, poiché si ritiene responsabile dell'accaduto (incidente del fratello Luca) e si ritrova ad affrontare un profondo dramma psicologico, ampliato anche dalla distruzione dei rapporti più importanti della sua vita. 

Suo padre le attribuisce la responsabilità dell'incidente, la sua migliore amica la ritiene una ragazzina viziata ed egoista, il ragazzo di cui si innamora (Alex), l'unico che riesca a darle davvero coraggio di affrontare la situazione, nasconde un segreto... 

Casey è circondata da tantissime persone, ma alla fine si ritrova ad affrontare tutto da sola... cerca disperatamente di riportare il fratello "in vita", con l'aiuto di fotografie, trofei, libri ecc. 
Il dolore è profondo e pungente, le lacera il cuore e cade in una profonda depressione. Osserva i suoi coetanei e "comprende" che ciò che tutti scambiano per felicità (feste, vacanze, droga, alcol, sesso ecc..) non sono altro che futili illusioni per far credere alle persone che dopotutto la vita un senso ce l'ha. 

Questa falsa felicità non può valorizzare la propria identità potrà solo dimostrare una carente e falsa realtà priva di responsabilità e di concreta verità. 
In questa "giungla adolescenziale" (direi anche pirandelliana), gli adolescenti si perdono si confondono indossando delle maschere per compiacere e trasgredire...sempre in balìa degli altri. 
Alla luce di tutto ciò è molto importante sostenere gli adolescenti che molto spesso non hanno punti di riferimenti saldi e validi, spesso la causa principale è da attribuire ai genitori, che  non hanno un sano rapporto d'amore o un canale di incontro concreto di rispetto e amore reciproco verso i propri figli. 
L'amore va curato quotidianamente ed inizia dalla nascita fino alla fine della propria vita e questo va insegnato ai figli sin dalla nascita. 
Ricordiamoci sempre che....Dietro a un adolescente "difficile" c'è sempre sicuramente un genitore "sbagliato", con un'educazione "mancata" e un amore "malsano". Anna A.


Passo dopo passo impariamo a camminare, 
lettera dopo lettera impariamo a parlare, 
giorno dopo giorno impariamo ad amare, 
attimo dopo attimo impariamo a vivere.
Ma poi sbagliamo tutto: 
inciampiamo camminando, 
offendiamo parlando, 
soffriamo amando 
e moriamo vivendo.  Alessia Cicala

E come ci insegnava Francesco Petrarca...
"L'adolescenza mi illuse, la gioventù mi traviò, ma la vecchiaia mi ha corretto e con l'esperienza mi ha messo bene in testa che era vero quel che avevo letto tanto tempo prima; che i godimenti dell'adolescenza sono vanità".  Anna A. 

"Poco più che adolescente lasciai il Sudafrica per lavorare a Milano. All'epoca non avevo nulla, se non una piccola frase preziosa che mi aveva insegnato mia madre: "Qualsiasi cosa accada, pensa che potrai sopportarlo, superarlo, quindi scegliere ciò che vuoi davvero". Charlize Theron