venerdì 13 marzo 2015

RIFLESSIONE QUOTIDIANA



L'ELISIR DI LUNGA VITA: *PERSONAL ENERGY *




E' possibile dirigersi verso obiettivi positivi? E' possibile riconoscere la propria energia, "metterla in moto"  ed attivarla per continuare a ripartire alla grande? E' possibile vivere con la forza energetica personale?  Assolutamente si....
Gli esseri umani sono sistemi di energia multidimensionali, questa definizione ha origine dall'affermazione di Einstein secondo la quale materia ed energia sono espressioni duali di quello stesso substrato universale che costituisce ogni cosa. L'uomo è letteralmente un essere di luce ed energia combinate in modo impercettibile ai nostri limitati sensi fisici. 
La medicina moderna è ormai prigioniera di un modello meccanicistico del corpo, non è ancora concentrata sull'energia multidimensionale e non prende in considerazione le terapie "alternative", come sistema terapeutico. 
Leibniz fece la prima distinzione tra *ENERGIA POTENZIALE* ed *ENERGIA CINETICA*. 
Il corpo umano è una "macchina perfetta" ma come ogni macchina per funzionare ha bisogno di energia. L' Energia potenziale appartiene sia al corpo che subisce la forza, sia al corpo che è causa della forza, cioè appartiene al sistema di due corpi piuttosto che al corpo singolo. Ogni essere umano, produce ed utilizza in continuazione, soprattutto energia neutrergica mediante cui possono espletare tutte le elaborazioni utili per la vita quotidiana: riflettere, ponderare, amare, muoversi, comunicare ecc. Ogni essere umano produce ed utilizza energia vitale umana affettiva (quella più potente) che genera *calore* per tutte le manifestazioni dei sentimenti. Alcuni scienziati concepiscono oggi l'universo come una sorta di immensa ragnatela di strutture inseparabili di energia. Recentemente un gruppo di scienziati sovietici dell' A.S. Popov's Bioinformatic Institute ha scoperto che gli organismi viventi emettono vibrazioni di energia ad una frequenza che varia dai 300 ai 2000 nanometri (nms) . Tale Energia è stata battezzata bio-campo o bioplasma. 


Nessun commento:

Posta un commento