lunedì 14 marzo 2016

SVILUPPO E CRESCITA PERSONALE

IL GIOCO DELLA VITA di Patrizia Mauro 


Patrizia Mauro  psicoterapeuta, terapeuta e formatrice di Antiche Terapie Essene  e lettura del'aura, partecipa, in veste di relatrice, a numerosi Congressi nazionali e internazionali di Medicina Alternativa tra i quali quello di Castiglione del Lago nel 1994, di Lisbona nel 1995, quello di Roma nella Università di Tor Vergata nel 1996, nel 1998 a Colombo nello Sri Lanka, nel 2000 a Rio de Janeiro. 
Da sempre portata e molto attenta al benessere dell' essere umano, conduce corsi e seminari per una maggiore consapevolezza dell'individuo. Chi volesse approfondire o aprirsi a sé stesso potrà contattare l'autrice:  incontrare@unalucesulcammino.it 

"Il Gioco della Vita" (Bulzoni Editore) è un cammino che vi porterà ad approfondire e comprendere pienamente il significato della vita, capirne le leggi che la regolano e seguire il flusso. In pratica questo libro vuole essere una possibilità di riflessione e comprensione di come possiate rendere migliore la vostra vita. 

Prefazione di Anne Givaudan 
Con quest'opera l'autrice propone un viaggio interiore con un itinerario semplice ed efficace poichè in questo testo vengono analizzati temi molto diversi quali: la libertà, l'ascolto del cuore, l'accettazione, la fiducia, il perdono, le emozioni e ben altri ancora. 
Spero che questo libro possa essere una guida e "toccare" l'anima delle persone che hanno voglia di fare il punto e mettere un po' di ordine nella loro vita interiore, cosa che, sia ben chiaro, non mancherà di riflettersi nel loro quotidiano in un modo molto concreto. 

Siamo tutti venuti su questa terra per eseguire un compito, ed ogni compito è importante. Ogni anima in fondo sa quello per cui è venuta ma l'essere lo dimentica non appena emette il primo vagito. Qualcuno si chiederà... ma come si fa a sentire la voce del cuore? All'inizio non è facile perché siamo abituati ad ascoltare più la mente.
Quando si ascolta il cuore "scende" una calma dentro che ci fa sentire in pace con noi stessi e sereni nella scelta fatta, e quella scelta (siatene certi) si rivelerà sempre quella più giusta per noi. La scelta del cuore, dunque, si rivelerà sempre la migliore perché ci libererà permettendoci di tornare a vivere felicemente. L'uomo è nato per essere felice e non per soffrire! 
La sofferenza è data dagli attaccamenti, dalle abitudini, dai bisogni, nasce dai condizionamenti che abbiamo avuto dalla famiglia, dalla scuola, dalla società e ai quali si aggiungono le nostre ferite, le nostre maschere con le paure, emozioni, sensi di colpa, giudizi ecc. Quando ci liberiamo di queste cose, la sofferenza sparisce dalla nostra vita lasciando il posto alla Gioia. 

Impariamo quindi a tralasciare i pensieri e condizionamenti negativi e iniziamo ad "usare" la mente creativa positiva, in questo modo inizieremo a vedere realizzate molte cose ma soprattutto ci spianeremo la via per realizzarle. 
La forza del pensiero creativo unita all'azione, fa sì che la nostra vita venga realizzata in tempi brevi e con meno problemi. 
Noi siamo energia e siamo circondati da energia quindi è su quest'onda che dovremo muoverci per realizzarci e realizzare i nostri sogni senza però mai perdere il nostro "centro". Realizzare vuol dire iniziare a camminare sulla via di un'altra dimensione di vita, la potenza del pensiero crea e distrugge... Se crea e guarda oltre e applica la legge del cuore alimenta il benessere psico-fisico globale della nostra esistenza. Se invece alimenta pensieri negativi, il nostro corpo assorbirà emozioni negative e si trasformeranno inevitabilmente in malesseri fisici trasformandosi in un'eventuale malattia.  

Per vivere bene dovremmo avere un senso di responsabilità equilibrato. Il senso di responsabilità comporta l'essere presenti a se stessi con amore ed accettazione. Un equilibrato senso di responsabilità ci rende padroni della propria vita, poichè se alimenteremo la predisposizione positiva, la nostra energia attrarrà sensazioni di benessere e di un equilibrio sicuramente più sano e quindi più produttivo. 

Un sentimento molto potente e che dovrebbe essere trasmesso di più è il sentimento della "GRATITUDINE". La gratitudine riempie il cuore e ci fa vedere con "gli occhi dell'amore", ci fa vedere cose meravigliose che spesso non diamo valore. 
Impariamo dunque ad apprezzare ciò che abbiamo! 
L'essere grati è la cosa che più ci avvicina alla purezza del cuore e alla gioia, è un sentimento puro che parte dal cuore....ma spesso non viene "usato"per orgoglio o per prepotenza o arroganza. 
Liberiamoci da questi sentimenti negati che danneggiano e ci impediscono di vivere in sintonia con la nostra anima e ricordiamo quotidianamente che tutto ciò che mandiamo ci ritorna sempre!  Anna A.  




Nessun commento:

Posta un commento