mercoledì 7 settembre 2016

NARRATIVA - ROMANZO

HO IMPARATO A SOGNARE di Michele Orione 



Michele "Miky" Orione nasce a Voghera in provincia di Pavia. Dopo la laurea in Relazioni Pubbliche conseguita presso lo IULM di Milano, Michele trasforma l'amore per i viaggi in un lavoro prima alle dipendenze di prestigiosi tour operator internazionali, successivamente dedicandosi alla promozione del suo territorio: "Oltrepò Pavese". Nel frattempo la sua passione immensa per la pallavolo lo porta, quasi per gioco,a raccontare le sue intense emozioni vissute sia da tifoso che da addetto ai lavori. 
Collabora con la rivista online "Pallavoliamo.it". Si definisce uno "scrivante" che usa come inchiostro le emozioni del racconto più bello: la vita quotidiana. Il suo claim: "Con il cuore, SEMPRE". 


"Ho imparato a sognare" (Edizioni Kimerik) è il primo romanzo dell'autore Michele Orione, un racconto che parla di sport e di vita, un libro dedicato alla pallavolo e ai suoi valori più autentici vissuti in una bella periferia. 
E' un romanzo che nasce dalla passione per lo sport ed è dedicato non solo al campo del volley, ma soprattutto al proprio"campo interiore" quello della diretta formazione: la formazione della propria identità che servirà per raggiungere la vera libertà. 
Un romanzo che ha come protagonisti i giovani che attraverso la loro spavalderia e la loro creatività riescono spesso a sognare alla "grande" e attraverso la loro esuberanza e vitalità riescono a condizionare la "cruda" e disorientata realtà.


Da questa formazione costruttiva si potrà trasformare e quindi valorizzare sicuramente la propria vita. In pratica bisogna "imparare" a gestire le proprie emozioni in ogni contesto e in ogni situazione. Le emozioni devono essere utilizzate come un "generatore" di energie autentiche a prescindere da ogni logica produttiva materialistica, in altre parole una nuova concezione "sportiva" che arricchisce non solo il fisico ma soprattutto il cuore e che inevitabilmente ci rende persone migliori. 


Attraverso la forza dell'alleanza sportiva (in questo contesto specifico) l'autore dimostra che l'amore per la vita può essere espressa sempre e comunque in qualsiasi attività a prescindere da qualsiasi posizione o status sociale che apparteniamo. 
La realtà che "attiviamo" deve essere un'alleanza costruttiva e non competitiva, l'unica competizione che ci permette di migliorare la propria vita è solo quella con noi stessi. Migliorare se stessi quotidianamente significa vivere in armonia con qualsiasi contesto  sociale e rapportarsi in modo sincero e leale, bisogna attivare il proprio "generatore" di energia costruttiva per il benessere personale e quindi globale.

Dal libro: ...."Ho imparato a sognare quando ho varcato quello "scassato" portone e spero di avere la forza per non smettere mai di farlo, davanti a qualsiasi avversario, di fronte a qualsiasi sconfitta..." Miky Orione

Il messaggio dell'autore è quello di  non smettere mai di sognare, e avere sempre la forza di reagire e di guardare oltre senza smettere mai di amare se stessi, la propria vita e i propri sogni.

E come scrive Paulo Coelho: "Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni". 

Henry David Thoreau scriveva: " Vai con fiducia nella direzione dei tuoi sogni. Vivi la vita che hai immaginato.....
E aggiungo...perché i sogni aiutano a vivere meglio, perché diventiamo grandi grazie ai nostri sogni!   Anna A. 

"Alla pallavolo, amica, amante, amore. Maestra e metafora di vita che mi ha insegnato il rispetto per ogni avversario, per ogni sfida".  Michele Orione



Nessun commento:

Posta un commento