mercoledì 21 giugno 2017

MAESTRI SPIRITUALI

UNIVERSO JODOROWSKY  di GILLES FARCET 


Alejandro Jodorowsky, cileno, vive attualmente a Parigi. Cineasta, scrittore, autore di fumetti, saggista, drammaturgo, regista teatrale e studioso di tarocchi, ha creato il movimento Panico e ha girato film culto quali  La Montagna Sacra, El Topo e Santa Sangre. Negli anni novanta ha iniziato a studiare i tarocchi di Marsiglia e a leggerli gratuitamente in un café di Parigi, consigliando il compimento di atti psicomagici, attraverso i quali dialogare con l'inconscio e sciogliere nodi e paure legate a traumi familiari. 

Gilles Farcet, giornalista, scrittore, editore, musicista e produttore di France Culture, ha intervistato nell'arco della sua vita personaggi di rilievo tra cui Lawrence durrell e Allen Ginsberg. Allievo di Arnaud Desjardins, porta avanti il messaggio del suo Maestro sia nell'ashram da questi creato a Hauteville, sia a Parigi e in Austria, sua attuale residenza.

"UNIVERSO" (Edizioni  Spazio Interiore) è un'avventurosa esplorazione dei molteplici mondi onirici, iniziatici e artistici di Alejandro Jodorowsky. Le vere e proprie confidenze sollecitate dalle sapienti domande di Gilles Farcet, unitamente alle testimonianze di parenti e amici del geniale cileno, ricreano a beneficio del lettore lo stupefacente quanto caleidoscopico Universo della vita, della personalità e delle innumerevoli esperienze di Jodorowsky. 

Ciò che prima di ogni altra cosa mi colpisce in Jodorowsky è la sua originalità; non nel senso accondiscendente del termine, quando cioè si dice che qualcuno "è un tipo originale" per significare che la persona è un po' disadattata o cerca in tutti i modi di farsi notare. Jodorowsky è originale nel senso che è totalmente se stesso, unico, non imita nessuno. La sua singolarità è l'espressione naturale e giusta di ciò che è. Inoltre, e questo è davvero notevole, riesce a essere così totalmente se stesso in tanti contesti differenti. 
Inoltre lui ha un grande "senso del prossimo". Ovunque si trovi, manifesta una vera bontà, un reale interesse per l'altro. E' un uomo "fuori dal comune", certamente uno degli incontri belli che la vita mi ha donato in quest'ultima parte della mia esistenza. (Arnaud) 

Alejandro è un uomo molto generoso. Se qualcuno entra nella sua vita (amico, terapeuta, discepoli, compagna ecc.) condivide ciò che sa, trasmette le sue conoscenze senza restrizioni, pronto a prendere le persone sotto la sua "ala". (Marianne)

Alejandro non è una persona comune, è chiaro, con lui si è sempre in un'atmosfera surrealista. Non è un semplice "universo", ma un "universo sacro". (Adan)

Questo libro potrà essere utile perché è una testimonianza  sull'evoluzione di una coscienza. 
Lo vedo come un libro utile consacrato a un essere utile.

Non c'è nulla che mi faccia gioire di più...
Che offrire un bicchiere di vino al mendicante...
Accompagnare un cieco come un cane silenzioso...
Applaudire un cattivo commediante...
Inviare rose ad una "racchia"...
Dare il mio bastone al cieco... (A. Jodorowsky)

La parola chiave di Alejandro è la BONTA'  e fare questo libro è un po' questo.... Un piccolo atto di bontà! Gilles








Nessun commento:

Posta un commento