lunedì 26 febbraio 2018

PSICOLOGIA - ELABORAZIONE DEL LUTTO

BACI DI LUCE di Marta Saurina e Joan Carles Casermeiro 
Amore Eterno 

Marta Saurina e Joan Carles Casermeiro sono autori di questo libro e hanno un'altra figlia, vivono e lavorano a Barcellona (Catalogna) con la ritrovata serenità proseguendo il loro percorso evolutivo consapevolmente grazie agli insegnamenti di Sergi, (loro primo figlio deceduto in tenera età), protagonista di questo libro, il figlio che ha varcato la soglia per andare all'aldilà. 

"Baci di Luce"  Edizioni Alvorada è la storia vera degli autori Marta e Joan, che perdono il loro figlio all'età di dodici anni... nell'immensità di un dolore inconsolabile, ritrovano una luce di speranza...
Attraverso il contatto psicografico (processo di scrittura che viene utilizzata in psicoanalisi come possibile strumento per far emergere conflitti inconsci), con lo "spirito" del loro bambino capiscono che la vita prosegue dopo la morte e che la vita terrena è solo una delle tappe evolutive dell'anima... 
Comprendono che l'amore attraversa le dimensioni rimarrà per sempre nel proprio cuore. 

Questo libro è la cronaca di un dialogo tutto speciale: un dialogo tra due diverse dimensioni, tra "l'Aldiquà" e l'Aldilà, tra un padre che chiama un figlio, morto in circostanze drammatiche, che risponde. Il dialogo avviene attraverso una medium che rifiuta categoricamente qualsiasi compenso e qualsiasi notorietà, e che non intende prestare la sua collaborazione ad altri. Attraverso la scrittura automatica, la medium riesce a creare un ponte tra l'avvocato e suo figlio. L'autore afferma di essere stato all'inizio molto scettico e incredulo, ma che si è poi arreso all'evidenza: il modo in cui Andrea spiegava i fatti, la logica delle sue risposte, la loro consequenzialità. 
Nonostante la sua drammaticità, la vicenda accompagna il lettore in un percorso affascinante, ricco di fede e di speranza. E lo induce a riflettere. 

La morte è solo un passaggio, nient'altro che questo... un passaggio a un altro luogo. Ogni volta che pensate ad una persona che non c'è più in questo "spazio terrestre", dovete pensare che si trova in un altro luogo, quello di beatitudine, e di felicità infinita quello dell'amore incondizionato. 
La felicità è molto facile... è AMARE tutto e tutti...incondizionatamente...solo questo rende liberi e felici...

L'AMORE è l'elemento primario che deve esistere in questo mondo, anche la Concordia è qualcosa che manca a molte persone. L'unione è la base dell'amore...L'amore è l'unica vera fonte di felicità, bisogna comprendere di non dare importanza alle cose materiali, all'egoismo, all'odio, ai rancori, ma fare le cose con amore e comprensione. 

Ogni essere umano ha una sua missione personale, ogni cosa ha il suo tempo, noi siamo tutti nello stesso luogo, ma in sostanza siamo tutti una sola energia, siamo tutti UNO. Pensate un po' al film "Ghost"...quando il protagonista viene ucciso, non si rende conto di essere morto, ma poi vede il suo corpo a terra e la sua amata che lo sta piangendo e allora capisce... e quando gli Esseri di Luce vanno a prenderlo, lui decide di restare accanto alla sua compagna finché non avrà superato il dolore. 

In questo momento sulla Terra si stanno vivendo delle situazioni molto spiacevoli... alcuni le vivono per incoscienza, altri per la smania di possedere, altri per ignoranza, altri perché non vogliono preoccuparsi più di quello che già sanno. Se le persone diventassero consapevoli, se sapessero che vengono alla scuola della Terra per imparare, per "pulire" o educare lo spirito, per indagare, per sentire più Amore e rispetto per tutto quello che hanno, allora tutto cambierebbe... e di molto. 

Saggio è il dono del padre che dà ad ogni suo figlio ciò che gli serve nel momento giusto, e pone nel profondo del suo Essere un aiuto che gli parla e sa cosa dirgli. 
Nei livelli cosmici del pensiero tutto assume un'altra forma... la grandezza dell'universo espande le reazioni e le rende deboli all'imprecisione, all'assurdità, a ciò che si distingue solo per l'impressione che dà. 

Continuate carissimi (lettori illuminati), a rastrellare il vostro campo, lasciandovi solo la "pulizia" della buona fede dell'AMORE primordiale e divino che il Padre ci dona per renderci saggi negli istinti, nell'intento e nel cuore.  

.....E i vostri grandi cuori hanno tanto amore da offrire...Che l'amore sia la vostra lingua, la felicità il vostro stato, e la fede la vostra bandiera.   Anna A. 












Nessun commento:

Posta un commento