lunedì 28 maggio 2018

PSICOLOGIA - SAGGISTICA - MIGLIORARE SE STESSI

A PENSAR BENE SI VIVE MEGLIO di ALBERT ELLIS E ROBERT A. HARPER  
Come superare i pensieri irrazionali  



Albert Ellis è uno dei principali ispiratori della psicoterapia cognitivo-comportamentale e fondatore della REBT (Rational Emotive Behavior Therapy), è stato indicato dall'American Psychlogical Association tra gli psicologi più influenti del xx secolo.

Robert A. Harper psicologo e psicoterapeuta, è stato il presidente dell'American Academy of Psychotherapists, dell'American Association for Marital and Family Therapy e socio dell'American Psychological Association. Tra i primi collaboratori di Albert Ellis, ha scritto insieme a lui numerosi libri. 

La Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT) aiuta a entrare in contatto con i propri sentimenti mostrando come smettere di giudicarsi per il fatto di averli (o non averli) e a rendersi conto che, se possiamo scegliere di creare i sentimenti che ci deprimono, allora possiamo anche scegliere di cambiarli. 

In questa nuova edizione del libro "A pensar Bene si vive meglio" (Edizioni Erickson) come in quella originale, Ellis e Harper passano al "setaccio" i principali problemi emotivi che gli esseri umani tendono ad avere. 
Presentano le loro idee in modo brillante ed esauriente: talmente brillante che cercano di modellare la realtà e quindi migliorare la percezione della propria identità.  


I loro metodi diretti, che vanno direttamente al cuore del problema, si dimostrano molto diversi dai trattamenti più ortodossi che si trascinano per un tempo interminabile e in cui i pazienti non sanno mai a che punto si trovino. 

Gli esseri umani sono gli unici "animali" che usano il linguaggio per comunicare, imparando fin dai primi anni di vita a formulare pensieri, percezioni e sentimenti con parole, frasi, espressioni condivise. Con il linguaggio, però, non creiamo solo un modo di dire le cose, ma anche un modo di vederle...I pensieri cui diamo forma con le parole sono il riflesso delle nostre emozioni positive, ma anche delle nostre convinzioni più irrazionali e malsane.  

La nostra società per come è strutturata al giorno d'oggi non lascia tanto posto al vero senso del sé come un'unità da accudire e proteggere, ma ciò  non deve demoralizzarci, possiamo educare il cervello a controllare e modificare le nostre emozioni in modo da alleviare disturbi largamente diffusi. 

L'emozione è un processo della vita che include la percezione, il movimento e il pensiero. E' una combinazione di diversi elementi apparentemente separati, ma in realtà strettamente collegati. 
Il famoso neurologo Stanley Cobb ha scritto che l'emozione comprende: uno stato interno, in genere accompagnato da interpretazioni (cioè dai pensieri) su quello che vi sta accadendo;  un'intera serie di modificazioni fisiologiche, che vi aiutano a rimanere in contatto con il vostro ambiente e a mantenere un normale equilibrio;
vari modelli di comportamento attivo, stimolati dal vostro ambiente e costantemente in interazioni con esso, che esprimono lo stato fisiologico che si è creato in voi e le vostre reazioni psicologiche  più o meno agitate. 
Il principale supporto emotivo che possiate dare a voi stessi è il raggiungimento dell'accettazione incondizionata. 
Questo libro cerca di mostrarvi come aumentare le risposte "razionali" e ridurre quelle "irrazionali". Ciò significa che vi conviene elaborare e rivedere di continuo filosofie razionali profonde che abbiano le seguenti caratteristiche: 
Includono preferenze e desideri definiti e anche intensi, ma evitino "doverizzazioni assolutistiche"  e altre pretese. 
Siano realistiche e aderenti ai fatti. 
Siano logiche, sensate e ragionevoli. 
Siano flessibili, aperte e modificabili. 
Non portino a condannare nessuno né tanto meno sé stessi. 

Ricordiamo sempre... I sentimenti e le azioni influenzano enormemente il pensiero, dovreste quindi pensare, sentire e agire profondamente per migliorare il vostro benessere attuale e quello a lungo termine.  Anna A. 










































Nessun commento:

Posta un commento