mercoledì 16 maggio 2018

RELIGIONE - SPIRITUALITA'



RAFFAELE  L'ANGELO DELL'AMORE SPONSALE di Marcello Stanzione e Maria Cruciani 


Marcello Stanzione ordinato sacerdote nel 1990, teologo, ha fondato, l'8 maggio 2002, l'Associazione Milizia di san Michele Arcangelo, per la retta diffusione della devozione ai Santi Angeli. Ha creato un centro di Angelologia, dotato di Biblioteca e Centro Documentazione, la Mostra permanente sulla devozione agli Angeli e il Centro di spiritualità "Oasi di San Michele". Nel 2013 ha ricevuto la medaglia del Senato della Repubblica per meriti culturali. 

Maria Cruciani  ha conseguito il dottorato in Teologia Morale presso la Pontificia Università Gregoriana, con la dissertazione Teologia dell'affettività coniugale. Attualmente collabora con il Dipartimento di Teologia Morale dell'Università Gregoriana presso cui ha pubblicato: "Lo stile familiare di una evangelizzazione gioiosa". E' docente di etica della relazione coniugale e di spiritualità coniugale presso la Pontificia Università Gregoriana. Insegna Etica coniugale presso la Pontificia Università Teologica dell'Italia Meridionale Istituto Tecnico Calabro "San Pio X". 

Raffaele L'Angelo dell'Amore Sponsale" Edizioni Sugarco  è un libro che racchiude l'orientamento della propria esistenza attraverso la figura dell'angelo Raffaele come angelo di guarigione, poiché quest'angelo ci illumina, ci custodisce ci regge e governa.
Prima di entrare nel tema dell'angelo accompagnatore ossia di parlare specificamente dell'accompagnamento del malato e della pastorale di prossimità e vicinanza alla persona sofferente e bisognosa di orientamento e di sostegno umano, psicologico e spirituale, occorre fare riferimento alla figura dell'angelo Raffaele così come ci appare nella Sacra Scrittura, figura emblematica che evidenzia una duplice funzione: quella dell'azione guaritrice (insita nel suo stesso nome Raph'el: medicina, farmaco di Dio) e quella di accompagnamento, entrambe espressione dell'amore di Dio per le sue creature. 

La prima parte di questo libro sulla figura dell'arcangelo Raffaele, scritto in collaborazione con don Marcello Stanzione che è autore della seconda parte, è il frutto di un cammino di spiritualità coniugale che ha preso corpo nella parrocchia romana di San Giovanni Battista De Rossi. Il personaggio chiave del libro (di Tobia) è l'angelo Raffaele, inviato da Dio a guarire e trasformare gli animi umani. 

Scendere nelle profondità di sé stessi significa portare alla luce le proprie ombre, i lati oscuri che si nascondono negli abissi della propria anima. Le emozioni e gli stati d'animo ci segnalano aspetti nascosti di noi, sono come uno scandiglio che ci consente di delineare il profilo della parte più profonda della nostra identità. La nostra riflessione su noi stessi è sempre emotivamente situata, cioè condizionata dalla tonalità emotiva in cui ci troviamo. 

Questo libro ha precisamente questo obiettivo: mostrare come la parola di Dio, data ad Israele e condensata nelle tradizioni della Torah (dalla Genesi al Deuteronomio), sia capace di illuminare il presente del popolo, delle famiglie e dei singoli. 
Lo scopo di Raffaele è mettere gli sposi in contatto con il Signore che li unisce rendendosi presente nell'intimità della loro relazione come si rende presente nell'intimità della coscienza di ciascuno.  Anna A. 













Nessun commento:

Posta un commento