lunedì 14 maggio 2018

NARRATIVA MODERNA E CONTEMPORANEA

TUTTO CIO' CHE DESIDERI E DALL'ALTRO LATO DELLA PAURA di Alessia Cicala 


Alessia Cicala una giovane autrice nata a Capaccio in provincia di Salerno. Studentessa presso il liceo classico Francesco De Sanctis. E' molto ambiziosa, aspira a diventare un'attrice e scrittrice cinematografica. Ha una grande passione per la scrittura e ha iniziato a comporre poesie all'età di 6 anni, partecipando così a concorsi di narrativa e di poesia. 

"Tutto ciò che desideri e dall'altro lato della paura" Graus Editore  è un viaggio nel mondo dell'adolescenza, un mondo completamente contrastante, che passa dall'oscurità alla luce in un solo istante. La protagonista è una ragazza di sedici anni (Casey) proveniente da una famiglia benestante che vive momenti di angoscia dopo la morte del fratello maggiore, poiché si ritiene responsabile dell'accaduto (incidente del fratello Luca) e si ritrova ad affrontare un profondo dramma psicologico, ampliato anche dalla distruzione dei rapporti più importanti della sua vita. 

Suo padre le attribuisce la responsabilità dell'incidente, la sua migliore amica la ritiene una ragazzina viziata ed egoista, il ragazzo di cui si innamora (Alex), l'unico che riesca a darle davvero coraggio di affrontare la situazione, nasconde un segreto... 

Casey è circondata da tantissime persone, ma alla fine si ritrova ad affrontare tutto da sola... cerca disperatamente di riportare il fratello "in vita", con l'aiuto di fotografie, trofei, libri ecc. 
Il dolore è profondo e pungente, le lacera il cuore e cade in una profonda depressione. Osserva i suoi coetanei e "comprende" che ciò che tutti scambiano per felicità (feste, vacanze, droga, alcol, sesso ecc..) non sono altro che futili illusioni per far credere alle persone che dopotutto la vita un senso ce l'ha. 

Questa falsa felicità non può valorizzare la propria identità potrà solo dimostrare una carente e falsa realtà priva di responsabilità e di concreta verità. 
In questa "giungla adolescenziale" (direi anche pirandelliana), gli adolescenti si perdono si confondono indossando delle maschere per compiacere e trasgredire...sempre in balìa degli altri. 
Alla luce di tutto ciò è molto importante sostenere gli adolescenti che molto spesso non hanno punti di riferimenti saldi e validi, spesso la causa principale è da attribuire ai genitori, che  non hanno un sano rapporto d'amore o un canale di incontro concreto di rispetto e amore reciproco verso i propri figli. 
L'amore va curato quotidianamente ed inizia dalla nascita fino alla fine della propria vita e questo va insegnato ai figli sin dalla nascita. 
Ricordiamoci sempre che....Dietro a un adolescente "difficile" c'è sempre sicuramente un genitore "sbagliato", con un'educazione "mancata" e un amore "malsano". Anna A.


Passo dopo passo impariamo a camminare, 
lettera dopo lettera impariamo a parlare, 
giorno dopo giorno impariamo ad amare, 
attimo dopo attimo impariamo a vivere.
Ma poi sbagliamo tutto: 
inciampiamo camminando, 
offendiamo parlando, 
soffriamo amando 
e moriamo vivendo.  Alessia Cicala

E come ci insegnava Francesco Petrarca...
"L'adolescenza mi illuse, la gioventù mi traviò, ma la vecchiaia mi ha corretto e con l'esperienza mi ha messo bene in testa che era vero quel che avevo letto tanto tempo prima; che i godimenti dell'adolescenza sono vanità".  Anna A. 

"Poco più che adolescente lasciai il Sudafrica per lavorare a Milano. All'epoca non avevo nulla, se non una piccola frase preziosa che mi aveva insegnato mia madre: "Qualsiasi cosa accada, pensa che potrai sopportarlo, superarlo, quindi scegliere ciò che vuoi davvero". Charlize Theron 















Nessun commento:

Posta un commento