lunedì 26 settembre 2016

PSICOLOGIA - ELABORAZIONE DEL LUTTO -

MORTI STRAORDINARIE  DI Nicoletta Ferroni 


Nicoletta Ferroni  consulente in Crescita Personale, di formazione Accademica Universitaria. E' insegnante e Operatrice ThetaHealing, Ideatrice ed Operatrice di Risoluzioni Storiche, BirthBreath e Astrofloriterapia.  www.nicolettaferroni.it   www.giardinomeraviglie.it  
www.primorespiro.it  

"Morti Straordinarie" (Edizioni Sì) è un libro che ha la funzione di donare sollievo a coloro che devono affrontare la crisi acuta del lutto e costituisce un valido strumento di sostegno anche per coloro che hanno sviluppato una reazione complicata dopo tale trauma e che non riescono ad uscirne. 
L'obiettivo dell'autrice è quello di poter sostenere e dare un "imput motivato" per raggiungere la fase delicata dell'accettazione e riflessione profonda del passaggio dalla vita alla morte. 

La morte è "il sogno principale" da cui scaturiscono tutte le illusioni, e la consapevolezza della morte ben lungi dall'essere una negazione della vita, è in vero l'unico passo decisivo per "vivere" autenticamente. Il paradosso è che oltre la percezione tragica e spaventosa della morte, esiste uno spazio in cui le cose sono molto più semplici e pacifiche. 

La prefazione del libro è scritta da Franco Santoro che scrive: "In questa antologia Nicoletta Ferroni accompagna il lettore in un viaggio nel "mondo della morte", denso di preziose testimonianze colme di abbondante vitalità. Ed è proprio questo il grande paradosso che, a mio vedere, emerge dall'opera: la morte è viva piena di energia, ed esiste rigogliosa ora, in ogni istante del presente". 

In questo volume ci sono tante testimonianze di persone che hanno saputo elaborare il proprio trauma, (persone "coraggiose") che hanno superato (ognuno a modo proprio, ognuno con i propri tempi), il dolore e la disperazione della perdita. 
Grazie a un percorso di crescita interiore, si potrà guarire e alleviare ogni tipo di dolore neutralizzando gradualmente la sofferenza e la disperazione.  

Le testimonianze di questo volume hanno lo scopo di divulgare un messaggio di consolazione e di conforto e dar voce alla possibilità di credere che nulla è separato, che TUTTO E' UNO..., che non siamo mai soli e che ogni anima esisterà per sempre nei nostri cuori. Quando impareremo ad "accogliere" questa concezione della morte, potremo elevare il nostro essere in una Dimensione Superiore, riconquisteremo quell'autentica Verità, che ci guiderà verso la gioia di vivere e la serenità. 

La morte "accade" sempre... anche se le persone non vogliono accettarla... quando si riuscirà a comprendere il passaggio esistente tra la vita e la morte....si comprenderà veramente il valore della vita...

MESSAGGIO PERSONALE PER TE CARO LETTORE... 
Da oggi in poi...se vuoi veramente prepararti a questo "passaggio" in modo degno e saggio... DEVI fare queste semplici azioni...
Impara ad amare in primis te stesso...e così amerai anche gli altri....
Fai ciò che puoi fare ADESSO... Non aspettare gli ultimi giorni....
Abbraccia un familiare che non hai mai accettato... Riconciliati con ogni essere umano che attualmente hai dei rancori o  rifiuti... 
Amati!!! Abbraccia i tuoi nemici....Nulla è impossibile se c'è l'amore e la comprensione del perdono. Perché dove c'è il perdono c'è Dio che illumina i nostri cuori...!
Questo ti renderà una persona più forte, serena, più autentica e sincera....
Una persona concreta  ricca d'amore perché TU sei amore...perché sei una miniera di ricchezza infinita...che va oltre il valore della morte in questa vita!   Anna A.    

LA MORTE NON E' NIENTE... 
La morte non è niente. Sono soltanto passato dall'altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora. 
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. 
Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza. 
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo. 
Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace. 
Henry Scott Holland 






Nessun commento:

Posta un commento