martedì 3 gennaio 2017

CALENDARIO 2017 - INDIANI D'AMERICA

CALENDARIO PELLEROSSA 2017 - 
FIGLI DELLE GRANDI PIANURE: L'INFANZIA PELLEROSSA 


IL PICCOLO E GRANDE POPOLO 

Questa pubblicazione è stata realizzata nell'ambito del progetto Saggezza Pellerossa, che contribuisce a diffondere la cultura e i profondi insegnamenti degli Indiani d'America, affinché il patrimonio spirituale della Nazione Pellerossa possa essere condiviso da tutta la Grande Nazione degli Uomini. www.saggezzapellerossa.it



"Figli delle grandi pianure: l'infanzia pellerossa" (Edizioni Il Punto d'Incontro www.edizioniilpuntodincontro.it )  è un opuscolo con 32 pagine illustrate da  una serie di fotografie d'epoca scattate da Richard Thossel, fotografo di origine Cree che nei primi del '900 raccolse una serie di immagini che documentano la vita nelle riserve Crow. 

I Nativi americani amavano i loro bambini più di ogni altra cosa, dal momento che rappresentavano la speranza del futuro e la giustificazione delle prove e delle fatiche dei loro genitori. Garantivano la continuazione della famiglia e continuavano a tenerne alto l'onore. Erano un dono speciale del Creatore e la promessa di un futuro luminoso e felice. 

In questo opuscolo vengono descritte (in breve) le varie tappe della crescita di un bambino fino all'età adulta e come diventavano dei veri uomini e validi guerrieri attraverso una educazione coerente e saggia. 

L'EDUCAZIONE
Per un bambino appartenente a una tribù pellerossa l'educazione era un processo continuo, una vita di esperienza che iniziava già nel grembo della madre. 
Quando una donna scopriva che sarebbe diventata madre, iniziava a raccontare storie al bambino non ancora nato. Le storie spiegavano mondi passati e nuovi orizzonti. Narravano la Creazione e l'inizio della nazione pellerossa. La musica dava un ritmo ai racconti: il futuro padre poteva usare un sonaglio o un tamburo per accompagnare il canto. Fin dalla nascita, le canzoni riempivano la vita di ciascun indiano, aiutando a impartire insegnamenti ai bambini. Imparando le canzoni del loro popolo e creandone di nuove, i bimbi imparavano un modo per esprimere i loro sentimenti più profondi. 

Insegnare attraverso l'esempio era la norma per la tribù dei pellerossa. Quando un bambino indiano si comportava male, non veniva né sgridato né picchiato, ma i genitori, nonni e familiari cercavano di trovare altri modi per aiutare i più piccoli a capire i sì e i no della vita tribale. Nonostante comportamenti e abitudini variassero da una tribù all'altra, c'era un insegnamento comune a tutte che veniva trasmesso ai figli: il rispetto per gli anziani. 


SAGGEZZA PELLEROSSA
Allorché la terra fu creata con tutti gli esseri viventi, 
l'intenzione del Creatore non fu di renderla vivibile solo agli uomini. 
Siamo stati messi al mondo assieme ai nostri fratelli e sorelle,
con quelli che hanno quattro zampe, 
con quelli che volano e con quelli che nuotano.
Tutte queste forme di vita, anche il più piccolo filo d'erba,
formano con noi una grande famiglia. 
Tutti siamo fratelli e tutti siamo ugualmente importanti su questa terra.  
Anna A. 








Nessun commento:

Posta un commento